5.9 C
Napoli
mercoledì 8 Dicembre 2021

Marzo Donna, “Il diritto di contare” concerti, mostre, disabilità, beneficenza

-

SAN GIORGIO A CREMANO- Si intitola “Il diritto di contare”, il programma di eventi che l’amministrazione di San Giorgio a Cremano, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, ha messo in campo per celebrare le donne, a partire da mercoledì 7 marzo.

D’accordo con l’assessore alle Pari Opportunità, Angela Viola, ad aprire il calendario sarà l’inaugurazione della mostra collettiva “Universo Femminile” che raccoglie oltre 30 opere, con l’obiettivo di evocare e sovrapporre ricordi, simboli e storie sulla donna. Il vernissage si svolgerà alle ore 17.30, al Piano Nobile di Villa Bruno, durante il quale oltre alla presentazione delle opere saranno letti brani e poesie, a cura dell’associazione Gunaikè. L’esposizione sarà visitabile fino al 14 marzo.

– Si prosegue giovedì 8 marzo, giornata internazionale della donna, con la presentazione della campagna “Fermiamo la domanda”, per la liberazione delle donne vittime della tratta e dello sfruttamento. Si raccoglieranno firme per sostenere la proposta di legge di modifica dell’Art. 3 della legge num. 75, del 20 febbraio 1958  concernente l’introduzione di sanzioni per chi si avvale di prestazioni sessuali di soggetti che esercitano la prostituzione. 

Un impegno che la città di San Giorgio a Cremano assume insieme alla Cisl Napoli, componente del Tavolo cittadino per le Pari opportunità. 

– Il 9 marzo, alle ore 18.00 nella Biblioteca d Villa Bruno è la volta della presentazione del volume “I Colori della mai vita”. Un libro scritto collettivamente dalle donne creative dell’associazione Gunaikè che si sono unite anche con uno scopo benefico. I proventi dlela vendita infatti saranno devoluti a sostegno della AISLA (Ass. italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica), e DEBRA che si occupa di Epidermiosi Bollosa, malattia genetica rara.

 – Il programma prevede inoltre martedì 13 marzo un appuntamento dedicato al cinema. Alle ore 9.00, presso il Centro Polifunzionale Giancarlo Siani, vi sarà la proiezione del cortometraggio “Normale #lavita” del regista Giuseppe Alessio Nuzzo, che fa focus sul rapporto tra la disabilità e le donne, a cura dell’Associazione Occhi di Stelle  

– Martedì 27 marzo alle ore 18.00, nuovamente in Villa Bruno, si parlerà di adolescenza, educazione scontro tra le generazioni dei genitori e figli,  con il libro “Scene dal Futuro” e con l’intervento del maestro di strada Cesare Moreno.

– Spazio alla musica e alla prosa il 28 marzo. Ore 18.00 Biblioteca di Villa Bruno, esibizione sulla figura femminile, dal titolo “Angels and Devils”, a cura dell’Ass. Social Music & Fun. 

  – Ultimo appuntamento, questa volta dedicato al benessere femminile,  il 14 aprile, Giornata nazionale per la Salute della donna. Alle ore 17.00, nella biblioteca di Villa Bruno con la naturopata Maria Rosaria De Vito.

Inoltre per tutto il mese di marzo è aperto uno sportello per l’orientamento, finalizzato al benessere psicologico delle donne, presso la sede dell’Ass. Melavivo in via Buongiovanni, 76. Per prenotazioni: 3442174432.  

“Le iniziative cittadine invitano a riflettere sui passi compiuti finora nel cammino per la parità e contro ogni forma di violenza  – spiega il sindaco Giorgio Zinno – e rispetto allo scorso anno si sono ulteriormente arricchite di nuove esperienze e professionalità, nell’ottica di una comunità che  intende ribadire ancora una volta quanto siano importanti percorsi di prevenzione e sensibilizzazione alla violenza di genere. Su             questo fronte intendiamo celebrare la figura femminile ma continuiamo a lavorare in questa direzione perchè non c’è futuro senza l’uguaglianza di genere, che è tra le radici  della democrazia”.

“Formare al rispetto dell’altro, all’empatia, al superamento di una relazione uomo-donna intrisa di possesso e stereotipi di genere è uno degli obiettivi di questo mese di eventi  – conclude Angela Viola – Il Tavolo cittadini per le Pari Opportunità lavora in questa direzione ogni giorno. La politica ha il compito di guardare ed interpretare i cambiamenti in atto che riguardano le donne, fin da quando sono bambine e adolescenti. Ringrazio le associazioni che hanno dimostrato di tenere a cuore la nostra città e confermano il fermento culturale che vive sul territorio”.  

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x