SAN GIORGIO A CREMANO – Pubblica illuminazione. E’ iniziata l’installazione delle nuove lampade a led in piazza Carlo di Borbone. Si tratta di 61 nuove lampade a risparmio energetico che sostituiranno le precedenti, garantendo illuminazione più efficiente e un notevole risparmio in termini economici.

Questo nuovo importante intervento “straordinario” rientra tra quelli già programmati, messi in campo dall’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso l’assessore ai Lavori Pubblici Eva Lambiase, che prevede interventi di efficientamento energetico sul territorio. Solo per piazza Carlo di Borbone, il risparmio è stimato in un terzo della spesa corrente.

Le attività di sostituzione delle lampade proseguiranno nei prossimi giorni, mentre sono già in programmazione successivi interventi in via Gianturco, dove nella prima decade di marzo verranno smontati e reinstallati 28 nuovi pali e corpi illuminanti, sempre con lampade a risparmio energetico conferendo cosi, come per via Margherita di Savoia, nuova bellezza e illuminazione più efficiente anche in questa parte di città.

Inoltre entro la fine di febbraio sarà avviato anche l’intervento più ampio che riguarda via Manzoni, con la sistemazione della rete elettrica che serve tutto l’impianto dell’arteria stradale e la sostituzione delle lampade con tecnologia al led. I lavori, che sono stati rinviati a causa di un ritardo nella fornitura, sono interamente finanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico con circa 130 mila euro complessivi.

Intanto mentre si susseguono le attività straordinarie già programmate, si interviene con attività ordinarie, laddove si riscontrano delle necessità, come in via Mazzini dove sono stati sostituiti i componenti del quadro elettrico.

“Continuiamo ad intervenire sulla pubblica illuminazione, portando avanti quanto programmato – spiega il sindaco Giorgio Zinno. Piazza Carlo di Borbone sarà illuminata in maniera più efficiente e piacevole, come è già avvenuto in via Margherita di Savoia, dove i lavori sono appena terminati e come avverrà per il resto del territorio interessato. E’ chiaro che strade e piazze ben illuminate diventano anche più sicure. Pertanto anche queste attività rientrano in un progetto generale che tende a migliorare la nostra amata città sotto diversi punti di vista. Il tutto, nell’ottica non trascurabile del risparmio economico per l’ente e quindi per i cittadini”.

“Il percorso di efficientamento energetico sta proseguendo, tanto che si stanno susseguendo gli interventi, uno dietro l’altro – conclude Eva Lambiase. Con queste attività stiamo raggiungendo l’obiettivo, che è garantirne il buon funzionamento della pubblica illuminazione e assicurare servizi alla cittadinanza”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments