baby-gang

NAPOLI – Non si arresta il fenomeno violento delle baby gang a Napoli.

L’ultimo fine settimana controlli interforze di polizia carabinieri e polizia municipale hanno interessato le zone della movida cittadina, da Mergellina a alla zona dei baretti di Chiaia, dal Vomero a Piazza Bellini passando per Bagnoli e Fuoriugrotta.

Il primo episodio di violenza dello scorso week end è avvenuto nella zona di Mergellina.

Dove un 16 enne è stato pestato a sangue e lasciato in strada col naso rotto dai suoi aggressori.

A raccogliere la denuncia del giovane a Fuorigrotta sono stati i Carabinieri della compagnia di Bagnoli, che sono intervenuti presso il pronto soccorso dell’ospedale San Paolo. Ancora da chiarire la dinamica di quanto accaduto.

Poco distante da Mergellina altro atto di violenza ai danni di minorenni.

Gli agenti della Questura di Napoli, nel corso dei controlli sul territorio hanno fermato 7 ragazzini rei di una rissa e minacce in piazza del Gesù Nuovo.

Tutti di età compresa tra i 14 e i 12 anni sono stati rintracciati e ritrovati in possesso di tirapugni e manganelli telescopici.

Due degli aggressori, 14enni napoletani, sono stati denunciati per lesioni aggravate e porto di armi od oggetti atti ad offendere mentre gli altri, minori tra i 12 e i 13 anni, sono stati affidati ai genitori.

Allertata di quanto accaduto anche il vicesindaco del comune di Napoli Mia Filippone che sulla deriva criminale cittadina ha precisato….

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments