NAPOLI – “Apprendo con sconcerto che si è consumato l’ennesimo atto di violenza, il terzo dall’inizio dell’anno secondo la denuncia dell’associazione Nessuno tocchi Ippocrate, ai danni delle strutture sanitarie questa volta per fortuna senza danni fisici al personale al quale va la mia piena solidarietà per l’ennesimo atto barbarico subito. Giovedì pomeriggio, un giovane di 22 anni, si è presentato al pronto soccorso del Cto, pretendendo di essere visitato senza prenotazione. Al rifiuto dei sanitari che, come da protocollo Covid hanno richiesto prenotazione per la visita, il giovane, in un’esplosione di rabbia, si e’ scagliato contro la porta dell’ambulatorio, danneggiandola con calci e pugni. L’aggressore è stato denunciato alla Polizia di Stato. Sono comportamenti delinquenziali inaccettabili, che nella nostra Regione stanno diventando sempre più frequenti e che vanno assolutamente condannati. Bisogna prendere dei provvedimenti urgenti, arrivando anche a prevedere la presenza di Forze dell’ordine nei presidi ospedalieri. Non e’ possibile che il personale sanitario sia costretto a lavorare sotto pressione non solo per l’emergenza Covid ma anche per quella derivante da violenze di questo genere”. Lo ha dichiarato il Consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments