NAPOLI – La deriva razzista e d’odio che sta montando nel paese arriva anche a Napoli.

Due cittadini del Bangadlesh sono stati eatti da un branco di 10 ragazzini in via Orsini.

Uno dei due poveri malcapitati, di 38 e 42 anni con regolare permesso di soggiorno, è ricoverato al reparto di Neurochirurgia del Cardarelli con fratture al viso causate dal lancio di pietre.

Dieci contro due. Forse per rapinare, sicuramente per offendere e sbeffeggiare chi lavora di notte.

Le condizioni dell’immigrato sono gravi. Stando ai medici del nosocomio collinare serviranno due interventi chirurgici per trattare le fratture molto complesse e salvare il viso spopolato.

Sono in corso le indagini da parte della Polizia di Stato che ha acquisito i filmati della videosorveglianza per risalire al branco criminale.

Secondo testimoni, le due vittime sarebbero state seguite per strada, scelte dal branco come ‘divertimento’ della serata e poi prese a sassate.

Secondo una prima sommaria ricostruzione gli aggressori avrebbero strappato dalle mani dei due venditori ambulanti la merce. Le vittime hanno provato a reagire ma è scattato il pestaggio finito con una ignobile lapidazione.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami