TORRE DEL GRECO – Non accenna a fermarsi la crescita dei contagi da Covid-19 a Torre del Greco (Napoli) dove nelle ultime 24 ore si sono registrati altri venti casi. Ad annunciarlo è il sindaco della città vesuviana Giovanni Palomba che in una nota sottolinea come tutti siano in forma asintomatica.

Al termine dell’aggiornamento con l’Asl Napoli 3 Sud e con l’unità di crisi regionale, il Centro operativo comunale di stanza a palazzo Baronale ha comunicato anche cinque avvenute guarigioni, che porta il numero dei negativizzati dall’inizio della pandemia a quota 177.

Sale invece a 323 il numero complessivo degli attuali contagiati, otto dei quali ospedalizzati.

Un medico dell’ospedale di Salerno è stato aggredito verbalmente dai familiari di una paziente deceduta poco dopo il suo trasferimento in ambulanza al “Ruggi”.

L’anziana, da quanto si apprende, sarebbe risultata positiva al test anti-Covid effettuato al suo arrivo in ospedale.

Il quadro clinico della donna è precipitato nel giro di poco, al punto da provocarne il decesso. I sanitari, quindi, hanno provveduto a comunicare la notizia ai familiari che, al loro arrivo, avrebbero voluto restare accanto al proprio caro. Ma la positività della donna non lo avrebbe reso possibile. Diniego che ha scatenato la rabbia dei familiari, facendo degenerare la situazione: alcune persone si sono scagliate contro il medico, aggredendolo verbalmente.

L’intervento dei carabinieri della compagnia di Salerno, agli ordini del maggiore Adriano Fabio Castellari, è servito a riportare la calma. Al momento non risultano persone denunciate. (ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments