ee261280-f12f-11e5-a093-073c168c601d

NAPOLI – Torna a Napoli da questore Antonio De Iesu e dice: “Sono orgoglioso di concludere qui la mia carriera”. Napoletano classe ’55, a febbraio è stato destinato alla sede partenopea, lasciando la Questura di Milan. A Napoli, assicura, metterà “lo stesso impegno” contro i reati predatori e la criminalità organizzata.

“L’obiettivo è prevenire e reprimere il maggior numero di reati, soprattutto predatori, da sempre una priorità a Napoli – ha assicurato – ci sarà il mio impegno massimo al pari di quello per il contrasto alla camorra, pervasiva in questo territorio”.”Qui c’è una macchina da combattimento, con 36 Commissariati e un’articolazione di uffici complessa – ha detto – per affrontare tutte le dinamiche criminali, purtroppo ancora vivaci”. “Ho trovato grande sinergia con tutte le altre forze dell’ordine – ha concluso – e il mio impegno è fare squadra con tutti”.(ANSA)

{youtube}gAAU0w5S-0U{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments