arresto-carabinieri-_0

NAPOLI – I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno catturato Alessandro Giannelli, ricercato come capo dell’omonimo gruppo emergente di camorra. Il gruppo è attivo nella zona Cavalleggeri di Napoli dove nelle ultime settimane ci sono stati fatti di sangue e sparatorie.Giannelli è stato individuato dai carabinieri del comando provinciale di Napoli

(diretto dal generale Antonio de Vita) sull’autostrada Napoli-Roma, all’altezza di San Nicola la Strada (Caserta). Il boss aveva appena ripreso la marcia in direzione di Roma, dopo avere effettuato un cambio di auto – da una Golf a una Nissan – con l’aiuto di alcuni complici.La colonna di uomini della sezione Catturandi ha attivato sirene e lampeggianti e lo ha circondato: Giannelli, vedendosi intrappolato, si è arreso e fatto ammanettare. Giannelli, napoletano di 38 anni, è ritenuto il capo dell’omonimo gruppo criminale attivo nella zona via Cavalleggeri, tra i quartieri Bagnoli e Fuorigrotta di Napoli, area dove, nelle ultime settimane, si sono registrati fatti di sangue e continue sparatorie, con sventagliate di kalashnikov per le strade e su facciate di palazzi.

{youtube}sbomGT-Fodk{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments