NAPOLI – Completamente scagionato da una pesante accusa di evasione e occultamento della contabilità fiscale, l’attore e cantante Antonio Ottaiano si è subito rivolto alle migliaia di fans dichiarando deciso:

“Sono stato sempre un uomo ed un artista onesto”. Con queste parole, infatti, dopo quattro anni di processo ed una carriera artistica danneggiata a causa di una indagine fiscale della Guardia di Finanza di Napoli denominata “Canta Napoli”, il popolare artista ha annunciato a quanti hanno sempre creduto in lui, il trionfo della verità su di una infondata accusa di evasione fiscale per circa 6 milioni di euro e di utilizzo di prestanome per la intestazione di auto di lusso. Completamente caduti, quindi, i capi di imputazione contestati al noto interprete della canzone napoletana dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nola, che riguardavano, in particolare, il reato di occultamento e/o distruzione della documentazione contabile amministrativa e il delitto di omessa dichiarazione. E così, dinanzi al Tribunale di Nola ed alla dottoressa Di Iorio, dopo due anni di istruttoria dibattimentale, le ipotesi di reato sostenute dalle fiamme gialle sono tutte cadute dinanzi alla linea difensiva dell’imputato, assistito dal penalista Avvocato Marco Maresca, interamente recepita dall’Autorità Giudiziaria che ha emesso la sentenza di assoluzione perché il fatto non sussiste, riconoscendo lo stesso estraneo ai fatti contestatigli. Ad Antonio Ottaiano è stato anche restituito un immobile sequestrato a seguito delle indagini condotte dagli agenti della Caserma di via Guglielmo Sanfelice di Napoli. Udita la decisione della camera di consiglio, il popolare rappresentante di una Napoli divisa tra la musica ed il teatro, ha subito espresso la sua contentezza, unitamente alla speranza che gli operatori della informazione possano diffondere la notizia di questa sua completa estraneità ai fatti. “Spero vivamente- ha dichiarato Ottaiano- di potere contare sulla preziosa attenzione da parte degli organi di stampa augurandomi che a fronte dei tanti articoli a me riservati all’epoca dell’accusa, vi sia un poco di spazio, anche adesso, da dedicare alla mia provata innocenza”. Subito dopo la lettura del dispositivo, Antonio Ottaiano, visibilmente contento e commosso, ha condiviso sui social tutta la gioia per il risultato ottenuto. Allo stesso tempo ha pubblicato un video in compagnia del suo legale e del suo produttore attraverso il quale ha ulteriormente ribadito la “bellissima notizia” ai tanti ammiratori che sin dall’inizio hanno sempre difeso in lui un personaggio che, anche alla luce dei fatti, può ben definirsi apprezzabile e rispettabile.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments