NAPOLI – Paolo Scudieri, a capo di Adler Group, il Gruppo internazionale con sede a Ottaviano (Napoli)

, che progetta, sviluppa e industrializza componenti e sistemi per l’industria del trasporto, riceve da Ernst&Young il Premio EY L’Imprenditore dell’Anno® 2016, l’ambito e prestigioso riconoscimento per gli imprenditori che hanno dimostrato intraprendenza, creatività e impegno senza eguali nel proprio ambito professionale, lasciando con il proprio lavoro un’impronta significativa.Scudieri è stato premiato a Milano nella serata di ieri, 24 novembre, nella categoria Globalization “per il coraggio e la perseveranza con cui è riuscito a trasformare un business di famiglia in un eccellente gruppo globale, grazie ad un processo continuo di crescita, di ricerca e innovazione che, senza mai perdere di vista il legame con il territorio campano, gli ha permesso di imporsi sul mercato internazionale come il secondo player mondiale nel proprio settore” – si legge nelle motivazioni.Quest’anno il Premio L’Imprenditore dell’Anno®, nato negli Stati Uniti nel 1986 per celebrare quegli imprenditori che con ingegno e perseveranza hanno creato e sostenuto con successo la crescita della propria azienda, celebra in Italia la sua ventesima edizione.E’ promosso da EY, leader mondiale nei servizi professionali, in collaborazione con il main sponsor Azimut Wealth Management. Per la selezione dei vincitori, sono stati vagliati i profili degli imprenditori che meglio hanno saputo cogliere le opportunità del mercato, sviluppando valore per la propria azienda, contribuendo in modo significativo al progresso innovativo e alla crescita dell’economia italiana. Spirito imprenditoriale, innovazione, direzione strategica, responsabilità individuale e/o sociale d’impresa sono stati i criteri utilizzati per individuare il migliore imprenditore del 2016 alla guida di aziende con almeno 25 milioni di fatturato.Ad assegnare il riconoscimento è stata una Giuria composta da noti esponenti del mondo delle istituzioni, dell’economia, dell’imprenditoria e della comunicazione.“Questo premio, ricevuto nell’anno in cui festeggiamo il 60° compleanno della nostra azienda – commenta Paolo Scudieri – ha per noi un grande significato: è un’ulteriore conferma che stiamo percorrendo la strada giusta, nonostante i cambiamenti e le sfide che ogni giorno ci troviamo ad affrontare. Il riconoscimento è il segnale tangibile di un tessuto imprenditoriale capace di innovare, di rinnovarsi e di superare anche i periodi più critici, cogliendo i cambiamenti come opportunità, con un’attenzione sempre crescente al mercato di riferimento.”Adler-Pelzer Group è il Gruppo internazionale con sede a Ottaviano (Napoli), che progetta, sviluppa e industrializza componenti e sistemi per l’industria del trasporto. È il primo produttore italiano di sistemi per il comfort acustico, termico, arredamento interno per automotive, aerospazio e treni (il secondo player mondiale).Fondata nel 1956 da Achille Scudieri, che intuisce le potenzialità dei polimeri, Adler crea, sviluppa e produce per l’industria del trasporto, utilizzando in modo innovativo polimeri e fibre, con particolare attenzione al riutilizzo delle materie prime. Adler-Pelzer può vantare una storia aziendale fatta di successi, investimenti, acquisizioni e verticalizzazioni, finalizzate a offrire una risposta adeguata alle crescenti e diversificate esigenze del mercato.Il Gruppo conta oggi 63 stabilimenti in 22 Paesi, 7 siti di ricerca e Sviluppo, 13mila dipendenti, per un fatturato annuo di oltre 1,5 miliardi di euro, ed è fornitore dei principali produttori mondiali nei settori dell’automotive e dell’aeronautica (ad. esempio Ferrari, Porsche, Audi, Roll Royce, Agusta, Alenia, Boing, Bombardier).Quattro le regole nel DNA del Gruppo: progredire regolarmente a livello globale, ascoltare il mercato ed essere pronti ad assecondarlo, investire sempre in ricerca e innovazione, garantire la soddisfazione di azionisti e clienti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments