NAPOLI– Il perdurare della crisi delle attività industriali del Mezzogiorno, evidenziato dal Sesto Rapporto che la Fondazione La Malfa realizza in collaborazione con l’Area Studi di Mediobanca, sarà al centro del forum ospitato lunedì 3 aprile a partire dalle 16 dalla sede del quotidiano Il Mattino di Napoli. Al centro del dibattito che sarà moderato dal direttore della testata Alessandro Barbano ci saranno quindi alcuni aspetti positivi dell’attività industriale del Sud di cui tenere conto sia per valutare esattamente la situazione dell’economia industriale che per disegnare gli interventi.

Fragilità finanziaria, frammentazione produttiva, ristrettezza della base industriale e dimensione “micro” delle imprese del Sud fanno infatti sì che, su 20 milioni di abitanti, l’occupazione industriale regolare sia ancora nell’ordine delle 150.000 unità. Tuttavia, l’industria del Mezzogiorno produce risultati non diversi, e in qualche caso migliori, delle imprese localizzate nel resto del Paese.Un tema quantomai attuale che sarà quindi analizzato dagli economisti Giorgio La Malfa, Massimo Lo Cicero e Paolo Savona con l’assessore regionale alle Attività produttive Amedeo Lepore e l’industriale Marco Zigon, presidente del Gruppo Getra e della Fondazione Matching Energies. Nel corso dell’incontro si tenterà quindi di delineare innanzitutto le linee guida per un possibile rilancio a partire dai modelli d’impresa che hanno resistito alla crisi ed hanno innovato per tempo, e si passerà quindi ad esaminare quali percorsi di sviluppo siano attualmente possibili e percorribili a Napoli ed in Campania.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments