20131004_agenziatoiati_358163

NAPOLI – Poche ore dopo l’omicidio del 24enne Giuseppe Calise, al Rione Don Guanella (https://www.youtube.com/watch?v=1zaSs…), ieri sera i sicari della camorra sono tornati a colpire.

A morire un’altro giovane, Pasquale Zito, 21 anni, ritenuto affiliato al clan D’Aulisio, attivo nella zona flegrea. Nel 2007 fu ucciso anche suo padre, allora capoclan.L’agguato è stato compiuto nel quartiere Bagnoli. Zito si trovava travia Maiori e via Morandi, dove avita, quando è stato crivellato da colpi di arma da fuoco, almeno otto. Nonostante le ferite, è riuscito a raggiungere l’ospedale San Paolo, molto probabilmente da solo, alla guida di un’Audi A1. Gli agenti del commissariato San Paolo hanno ritrovato parcheggiata fuori il nosocomio di Fuorigrotta con evidenti tracce di sangue al lato guida.Sul luogo dell’agguato, dove la polizia è arrivata dopo una segnalazione di spari, sono stati ritrovati 10 bossoli calibro 9×21.L’omicidio potrebbe potrebbe essere un nuovo tassello nella faida che si sta consumando tra diversi gruppi criminali per il controllo del territorio tra Bagnoli e Cavalleggeri, dove l’altra sera ignoti hanno esploso una raffica di colpi di kalashikov contro la facciata di un palazzo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments