Cardinale20Sepe-2

NAPOLI – Minacciano di rivolgersi al Papa ed annunciano “iniziative pubbliche” un gruppo di fedeli della chiesa di S. Maria del Soccorso, a Napoli, ai quali è stato vietato dalla Curia di assistere alla Messa in latino celebrata da sacerdoti che non siano appartenenti ad un Istituto religioso francese.

I fedeli, oltre 50 persone, hanno sottoscritto una petizione al Cardinale di Napoli Crescenzio Sepe, chiedendo il suo intervento. “Per circa un anno e mezzo – scrivono i fedeli, riuniti nel “Coetus fidelium” (Gruppo Stabile di fedeli) “S.Andrea di Avellino” – abbiamo garantito la continuità delle celebrazioni della Liturgia tradizionale nella chiesa di S.Maria del Soccorso grazie ai sacrifici nostri e di due sacerdoti italiani residenti a Roma… la Curia diocesana ha inviato due sacerdoti francesi, di fatto esautorando completamente il nostro Gruppo Stabile”. Inoltre ci è stato riferito che i due sacerdoti nostri cappellani ‘non devono più mettere piede a Napoli”.(Ansa)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments