La prima città a insorgere è stata quella di Napoli: nel pomeriggio di ieri infatti in piazza Dante c’è stato un sit in.

Dopo lo stop al Ddl Zan al Senato i cittadini in tutta Italia hanno iniziato a organizzare manifestazioni di dissenso per la scelta dei propri rappresentanti a Palazzo Madama di non discutere gli articoli del ddl e bloccare, per almeno sei mesi, il lavoro delle commissioni sul tema.

Poche le persone che hanno accolto l’appello dell’Arcigay ma chi ha preso la parola ha dato sfogo a tutta la sua rabbia per la bocciatura del disegno di legge.

“La peggior destra in Europa è nel nostro Parlamento – ha urlato Antonello Sannino, segretario del Comitato Arcigay Napoli Antinoo.

Un Governo fatto di politici che non tengono conto indistintamente dei loro cittadini e delle loro peculiarità, le parole di Daniela Lourdes Falanga, presidente di Arcigay Napoli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments