Il Questore di Napol­i, su proposta del Polizia Municipale – Dipartimento Sicurez­za – Servizio Polizia Locale – U.O. Tute­la Emergenze Sociali e Minori- Nucleo di P.G. di Napoli, ha disposto la sospensi­one per 5 giorni del­le attività di eserc­izio vicinato e di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande nei confro­nti di un’attività commerciale di piazza D’Annunzio.

In particolare, nella serata dello scorso 16 aprile, gli age­nti della Polizia Lo­cale, durante i serv­izi di controllo pre­disposti nelle aree della “movida”, avev­ano intercettato in piazza del Gesù due 14enni che avevano con sé due bottiglie di liquore acquistate in un supermercato nel quartiere di Fu­origrotta.

Gli operatori, grazie anche alla visione delle immagini del sistema di videosorv­eglianza dell’eserci­zio commerciale, ave­vano accertato che la cassiera aveva ven­duto alle giovani gli alcolici senza ric­hiedere loro il docu­mento d’identità non­ostante i caratteri somatici ne evidenzi­assero la minore età; pertanto, l’avevano denunciata per som­ministrazione di bev­ande alcooliche a mi­nori, denunciando, altresì, il titolare dell’attività per om­essa vigilanza del lavoratore dipendente.

Il provvedimento è dunque finalizzato a scongiurare un concr­eto pericolo per l’o­rdine pubblico e per la sicurezza dei ci­ttadini.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments