Nel corso del fine settimana di ferragosto il Comando Regionale della Guardia Costiera della Campania agli ordini dell’Ammiraglio Ispettore Pietro G. Vella,​ ha predisposto un intensificazione​ dei servizi di pattugliamento dei propri assetti – a mare, nei porti e lungo il litorale – quanto sopra è finalizzato a garantire la massima prontezza operativa del dispositivo aeronavale dedicato alle attività di salvaguardia della vita umana in mare,​ nonché offrire una capillare​ presenza lungo la costa campana.

Come noto nel periodo di ferragosto ci registrerà una massiva presenza di bagnanti, diportisti nonché passeggeri che viaggeranno sulle navi che scalano i sorgitori campani.

Per l’occasione saranno impiegati quotidianamente circa 35 unità navali ed un aereo, mezzi​ che pattuglieranno le coste campane, le isole del Golfo e le aree marine protette presenti nella Regione. in queste intense giornate, ci saranno oltre 200 donne e uomini della Guardia costiera che saranno chiamati a pattugliare il mare ed, il litorale monitorando il corretto esercizio delle attività diportistiche e balneari a cui si aggiunge il personale presente nelle sale operative attive 24 ore su 24 , 7 giorni su 7.

Particolarmente intensa sarà anche l’attività di vigilanza nei porti: nel corso dei giorni 14 e 15 agosto si stima, infatti, che nel solo porto di Napoli transiteranno oltre 60.000 passeggeri.

Si coglie l’occasione – come sottolineato dal Direttore Marittimo della CampaniaAmmiraglio Ispettore Pietro G. Vella – per ricordare di mantenere sempre una soglia di attenzione massima quando si intraprende una navigazione, di conoscere le dotazioni, le strumentazioni di bordo e saperne fare buon uso, ma soprattutto di rispettare scrupolosamente tutte le normative e prescrizioni attinenti la sicurezza della navigazione e sottese alla preziosa salvaguardia della vita umana in mare.

Come purtroppo sovente si registra, la maggior parte degli incidenti in mare è causato dalla mancanza di attenzione e da una condotta spesso distratta ed imprudente. Si invita pertanto tutta l’utenza a vivere il mare con la dovuta ponderazione, invitando altresì tutti i diportisti a mantenere una velocità di navigazione bassa soprattutto in presenza di intenso traffico e restando sempre ad una distanza di sicurezza dalle coste e dalle spiagge.

Per ogni emergenza è possibile raggiungere la Guardia costiera tramite il Numero blu 1530 riservato esclusivamente al soccorso in mare.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments