NAPOLI – Vincenzo Iorio, il rider, agendo all’esterno del McDonald’s di Fuorigrotta, è intervenuto in diretta telefonica a La Radiazza:

“Psicologicamente sto malissimo, fisicamente ho ancora dei dolori alle gambe. Voglio chiarire che l’aggressione non è avvenuta per un tentativo di rapina ma per una mia reazione ad uno sputo che ho ricevuto. Oggi, in tempi di covid, credo che uno spunto sia un gesto oltre che offensivo e volgare anche pericoloso. Alcuni degli aggressori, anche sollecitati dalle famiglie, mi hanno chiesto scusa ed io queste scuse le accetto.

A me quello del rider è un lavoro che mi piace molto, tant’è ho cominciato a svolgerlo con una bicicletta ma credo che ci debba esse molto più tutela della categoria che da parte delle piattaforme.”

“Da mesi, dall’episodio di Gianni, ci siamo interessati al mondo dei rider, una categoria sin troppo sottovalutata e poco tutelata. Per gli aggressori di Vincenzo chiediamo ovviamente una pena esemplare ma occorre soprattutto tutelare chi lavora con sacrificio e fermare questa violenza insensata ed incontrollata.”- hanno commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

video: https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/533180754444140

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments