SCOOTER

NAPOLI – “Piazza Municipio, dopo una certa ora, diventa ostaggio di incivili e baby gang.

Gli scooter sfrecciano ovunque, anche sui marciapiedi, fino ad arrivare alla storica fontana del Nettuno.

Nei giardinetti i teppisti la fanno da padroni, profanando uno dei luoghi simbolo di Napoli.

Troviamo incredibile che tutto ciò accada dinanzi Palazzo San Giacomo, a due passi dal palazzo della Prefettura.

Se i luoghi del governo come Municipio, Città Metropolitana, Regione, Prefettura e Questura sono in mano a parcheggiatori abusivi, baby gang e delinquenti di ogni tipo come possiamo sperare che a Napoli i concetti di legalità e rispetto della legge tornino di moda?”.

La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e dal conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli.

“Frequentare la piazza dopo una certa ora – proseguono Borrelli e Simioli – è praticamente impossibile.

Il rischio di essere investiti da uno scooter o disturbati da una baby gang è altissimo.

Questi incivili si sentono padroni e fanno i loro comodi senza alcun problema.

I mezzi delle forze dell’ordine, di tanto in tanto, si avvicinano con le sirene accese. Loro fingono di allontanarsi ma, dopo pochi minuti, sono di nuovo in piazza.

In tanti casi i giovinastri sono figli di camorristi e pregiudicati.

Dovrebbero essere sottratti alle loro famiglie e invece sono in strada, liberi di fare quello che gli pare.

Siamo per una reazione di contrasto durissima.

Serve un presidio fisso all’esterno di palazzo San Giacomo, anche nelle ore notturne, che serva a garantire sicurezza e legalità in un luogo che rappresenta un simbolo della nostra città”.

Degrado piazza Municipio, ostaggio baby gang

Piazza Municipio ostaggio di #incivili e #babygang, scooter che sfrecciano dinanzi alla fontana del Nettuno nell'area pedonale. Borrelli e Simioli: “Mancanza di controlli anche dinanzi al Comune e a pochi passi dalla Questura. Togliere i figli a camorristi e pregiudicati invece di lasciarli liberi di fare danni” “Piazza Municipio, dopo una certa ora, diventa ostaggio di incivili e baby gang. Gli scooter sfrecciano ovunque, anche sui marciapiedi, fino ad arrivare alla storica fontana del Nettuno. Nei giardinetti i teppisti la fanno da padroni, profanando uno dei luoghi simbolo di Napoli. Troviamo incredibile che tutto ciò accada dinanzi Palazzo San Giacomo, a due passi dal palazzo della Prefettura. Se i luoghi del governo come Municipio, Città Metropolitana, Regione, Prefettura e Questura sono in mano a parcheggiatori abusivi, baby gang e delinquenti di ogni tipo come possiamo sperare che a Napoli i concetti di legalità e rispetto della legge tornino di moda?”. La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e dal conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli. “Frequentare la piazza dopo una certa ora – proseguono Borrelli e Simioli – è praticamente impossibile. Il rischio di essere investiti da uno scooter o disturbati da una baby gang è altissimo. Questi incivili si sentono padroni e fanno i loro comodi senza alcun problema. I mezzi delle forze dell’ordine, di tanto in tanto, si avvicinano con le sirene accese. Loro fingono di allontanarsi ma, dopo pochi minuti, sono di nuovo in piazza. In tanti casi i giovinastri sono figli di camorristi e pregiudicati. Dovrebbero essere sottratti alle loro famiglie e invece sono in strada, liberi di fare quello che gli pare. Siamo per una reazione di contrasto durissima. Serve un presidio fisso all’esterno di palazzo San Giacomo, anche nelle ore notturne, che serva a garantire sicurezza e legalità in un luogo che rappresenta un simbolo della nostra città”.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Lunedì 4 febbraio 2019

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments