NAPOLI – Da diversi giorni e notti alcuni rappresentati dei non-vendenti del Colosimo, guidati da Nunzio Torre, stanno portando avanti una protesta occupando l’istituto. La protesta è cominciata con l’occupazione delle aule amministrative per poi estendersi all’intero istituto non avendo ricevuto segnali dalla Regionale Campania.

La movimentazione dei non-vedenti è motivata dal decisione della Sauie srl, la società partecipata della Regione Campania che gestisce gran parte del patrimonio della scuola per non vedenti, di non accettare un gran numero di richieste d’iscrizione all’istituto.

“Molte domande sono state respinte perché pervenute da persone e ragazzi che non stanno intraprendendo un percorso di scolarizzazione ma questa è una vera ingiustizia, i laboratori e le attività ricreative proposti al Colosimo sono di fondamentale importanza per le persone non vedenti o ipovedenti” – spiega Torre- “è stato by-passato il regolamento del bando a loro piacimento. La nostra protesta proseguirà ad oltranza finché non otterremmo ciò che è giusto. Non vogliamo risposte ma fatti, basta con le chiacchiere, tutte le domande d’iscrizione devono essere accettate.”.

“Cercheremo di trovare una soluzione rapida a questa faccenda coinvolgendo le varie figure proposte della Regione. Per questo abbiamo già allertato l’assessore regionale all’istruzione Lucia Fortini. Crediamo che questa sia una violazione dei diritti dei non-vedenti e non ci stiamo a lasciar correre. Faremo di tutto per trovare una soluzione soddisfacente per queste persone che non devono essere lasciate sole.“-ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments