In uscita “La Nonna- Napoleone Esposito investigatore del mare”, l’ultimo libro di Gino Corcione (VIDEO)

0

NAPOLI – “Napoli anno 1974. Una serie di tragicomiche, anzi forse solo comiche, circostanze (n.d.A. realmente verificatesi!), figlie della più genuina napoletanità, portano Napoleone Esposito, per pochi intimi Popò, a vedere avverarsi il sogno di fare l’Investigatore, quello con la I maiuscola, assunto dalla compagnia di assicurazioni Nautica Levante”.

E’ l’inizio de “La Nonna- Napoleone Esposito investigatore del mare”, edito da Lupi Editore, l’ultima fatica letteraria di Gino Corcione.

Il libro arriva dopo “Il Maestro di violino” all’interno del quale gli spettatori hanno iniziato a conoscere e capire il personaggio di Napoleone Esposito e la penna dello scrittore che abita e vive il mare a bordo del suo Lupo solitario.

E’ uno spaccato di vita partenopea degli anni ’70, reale, come dice l’autore, fino all’ultima virgola. In quella realtà, si susseguono colpi di scena, la vita vista solo come merce di scambio.

E in questo scenario si muove la nonna, non intesa come la nonna classica, ma un personaggio unico, particolare: è la donna che qualsiasi donna vorrebbe essere e che ogni uomo vorrebbe avere.

La lotta per Napoleone è dura, ma lui è cocciuto come un mulo e il finale sorprenderà il lettore.

Nella nuova avventura Napoleone si troverà invischiato in una pericolosa storia senza né capo né coda, dove quello che appare non è, mentre la verità continua a lasciarlo indietro, inafferrabile, tra colpi di scena continui: corse clandestine, servizi segreti deviati e scontri con personaggi per cui la vita umana è solo una merce, una voce nelle partite contabili di dare/avere: “Lacqua gelata colpì in pieno il viso di Salvatore che per qualche oscuro motivo aprì un occhio, girandosi verso di lei come in un muto rimprovero.

Lucia urlò fino a graffiarsi la gola, urlò verso un mondo troppo lontano, verso un Dio distratto e indifferente, urlò fino a perdere la ragione.

Ma, forse, quel Dio le aveva dedicato un attimo del suo tempo senza tempo.”.

E, durante questa sua affannosa rincorsa alla verità, la Vita, quella forse governata dal Fato, trova anche il tempo di precipitargli addosso alcuni macigni, troppo pesanti per chiunque.
Ma Napoleone Esposito non è solo.

E poi, laggiù, fino all’orizzonte e oltre, c’è sempre il Mare, il suo mare.

PER ORDINARE E SCARICARE IL LIBRO

EB0OK
https://www.amazon.it/dp/B08R449RL7
CARTACEO
https://www.amazon.it/dp/B08R6MT1QM

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments