de Magistris: “Allo stadio non siederó più vicino De Laurentiis” (VIDEO)

0

NAPOLI – Tra sediolini, pista d’atletica e concessioni varie, il futuro dello stadio San Paolo sembra essere sempre di più appeso al filo dei rapporti tra Comune e Società sportiva calcio Napoli.

Ovvero tra Luigi de magistris e Aurelio de laurentiis. Protagonisti da tempo di una lunga e stancante polemica sul “cosa è tuo e cosa è mio”, i due hanno fatto delle frecciatine velenose l’unica forma di dialogo tra palazzo san Giacomo e Filmauro.

Solo due giorni fa de Laurentiis durante una conferenza a Bari metteva sulla bilancia i due sindaci di Napoli e del capoluogo pugliese.

Inutile dire da quale lato propendeva.

Ieri sera la risposta del sindaco su Facebook: “Ringrazio di cuore gli ultras della curva B dell’invito per la partita Napoli-Milan. Sono stato abbonato in curva B dal 1984 al 1990, da quando nel luglio del 1984 il Napoli acquisto’ Maradona.

Purtroppo sabato sono fuori Napoli, ma sarò in curva con voi per la prossima partita in casa con la Fiorentina.

Del resto dopo i reiterati ed offensivi attacchi alla Città e ai napoletani ho deciso di non sedermi più accanto ad Aurelio De Laurentiis. Forza Napoli sempre, città e squadr!

Sono nato a Napoli, sono napoletano fino al midollo, sono tifoso del Napoli e sono stato eletto per due volte Sindaco di Napoli.

Amo Napoli oltre la mia vita ! A presto, in curva B ! Grazie”

In questo scambio di dialettica si è ultimamente inserito l’assessore allo sport, Ciro Borriello, che ha pensato bene di affidare alle stampe una replica alle ultime esternazioni di Aurelio.

Cavalcando la teoria del papponismo e le aspirazioni da secondo posto del presidente, l’assessore è entrato dunque a gamba tesa sulla scelta di acquisire la Bari, come chiamano la squadra da quelle parti.

Si attende ora la risposta di de laurentiis, che arriverà di sicuro visto che su questo fronte l’imprenditore ha dimostrato di non tirarsi mai indietro.

Esempio, la recente scelta di ritirare gli ingressi gratuiti ad assessori consiglieri comunali, che ora minacciano a loro volta di andare in curva a proprie spese.

Fatto sta che il napoli scenderà il campo per la prima in casa con il Milan il prossimo sabato e si parla ancora di sediolini nuovi, di chi deve mettere o ha messo i soldi.

E del nuovo stadio san paolo però c’è solo la nuova pista d’atletica.

L’assessore allo sport Ciro Borriello interviene su Facebook con un post sulle difficoltà nel trasporto pubblico serale per Napoli Milan.

“………leggo delle difficoltà nei trasporti serali… ricordo che si dovrebbe chiedere a EAV e Ferrovie ( circum Cumana e metro linea 2 non sono del Comune ). Cosi, solo per chiarezza, nella più discussa convenzione del secolo I TRASPORTI ERANO A CARICO DELLA SSC NAPOLI……

Solo per intenditori ………. “ conclude Borriello

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments