Incendio in un deposito di giocattoli. Evacuati 2 palazzi (VIDEO)

    0

    NAPOLI (di Raffaele De Lucia) – Un incendio di vaste proporzioni ha interessato questa mattina alle 6 il deposito di giocattoli di Gerardi e Fortura.

    Le fiamme alte almeno 3 metri hanno minato la stabilità dei solai del primo piano dello stabile di 2^ traversa Divisione Siena.

    Una persona intossicata lievemente e un centinaio evacuate.

    Non sono ancora chiare le cause che hanno fatto scoppiare il rogo ma secondo i vigili del fuoco potrebbero esserci cause accidentali.

    I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare circa 4 ore per domare le fiamme.

    Nella zona manca l’energia elettrica e i carabinieri stanno facendo evacuare numerosi nuclei familiari che abitano nelle palazzine circostanti. Ad accoglierli la vicina parrocchia del Sacro Cuore di gesù e Maria che ha messo a disposizione i locali per garantire un tetto dove riparasi.

    Una lunga colonna di fumo nerissimo si è levata per ore visibile a chilometri di distanza leva in cielo, visibile anche in lontananza.Un odore acre di gomma bruciata ha reso l’aria irrespirabile per tutto il giorno.

    In molti temono che le loro abitazioni saranno per mesi inagibili.

    “Seguiamo con la massima attenzione l’evolversi dell’incendio divampato all’interno di un deposito di giocattoli in via Caduti di Nassiriya, a Cavalleggeri d’Aosta.

    Il rogo si è generato in una zona ad alta densità abitativa e, in seguito all’intervento dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine, si è resa necessaria l’evacuazione di alcuni stabili adiacenti.

    Resta la preoccupazione circa i fumi che si sono propagati nell’etere.

    A tal proposito abbiamo inviato una nota all’Arpac chiedendo di effettuare una misurazione dei livelli di inquinamento dell’aria nell’area interessata”.

    Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

    “Il nostro plauso – aggiunge – va al lavoro dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine che sono intervenuti sul posto con celerità ed efficacia. Siamo vicini alle persone evacuate e speriamo che possano tornare al più presto nelle loro abitazioni”.

    L’Agenzia regionale protezione ambientale Campania è intervenuta tempestivamente per valutare gli effetti ambientali dell’incendio divampato stamattina a Napoli in un deposito di via Caduti di Nassiriya, nel quartiere di Fuorigrotta.

    Nel primo pomeriggio di oggi, l’Agenzia ha provveduto a installare un laboratorio mobile nei pressi della caserma dei Carabinieri di via Caduti di Nassiriya, posizionato e messo in funzione grazie alla collaborazione offerta dall’Arma.

    Già utilizzato in molti casi analoghi negli ultimi anni, il laboratorio monitora la presenza di vari inquinanti in atmosfera, tra cui polveri sottili, ossidi di azoto, monossido di carbonio, benzene.

    Nei pressi del laboratorio mobile, Arpac ha posizionato anche un campionatore di alti volumi di aria per il monitoraggio e la ricerca di diossine e furani.
    L’incendio allo stato appare già domato dall’intervento dei Vigili del Fuoco.

    I risultati delle attività di monitoraggio dell’Agenzia verranno diffusi nei prossimi giorni, compatibilmente con i tempi tecnici necessari per l’elaborazione dei dati.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments