NAPOLI – Martedì 6 dicembre alle ore 19.00 Antica Hirpinia presenta a Galleria Navarra un nuovo capitolo della sua storia e porta in degustazione tre dei suoi grandi vini, espressione della migliore enologia campana: le tre Docg Greco, Fiano e Taurasi.

Un wine tasting per raccontare la nuova produzione dell’azienda, i progetti e le sfide per il 2023.

Quella di Antica Hirpinia è una storia di che inizia nei primi anni Settanta quando viene fondato, a Taurasi, dalla Regione Campania, l’Enopolio di Taurasi Società̀ Cooperativa s.r.l., un moderno complesso industriale adibito a centro di raccolta delle uve dell’areale e vinificazione delle stesse.  Verso la metà degli anni Novanta una società Cooperativa di più di 200 soci conferitori prende le redini della cantina ponendo le basi a quella che oggi è conosciuta come Antica Hirpinia. La Cooperativa compie un passo importante per la storia del vino e del territorio irpino, producendo la prima bottiglia di Taurasi che si fregia della Denominazione di Origine Controllata e Garantita, come testimonia la fascetta di Stato, che contraddistingue tutti i vini DOC e DOCG, n° AAA 000 0001 posta sul collo della bottiglia. Nel settembre 2016 avviene la vera e propria svolta: un gruppo di imprenditori irpini investono nell’azienda, per restituirla al mercato sotto una nuova luce, implementando l’organico ed affidando la produzione all’enologo Riccardo Cotarella.

Oggi l’azienda Antica Hirpinia si sviluppa in un complesso di circa 6000 mq, con ampi spazi deputati alla vinificazione, maturazione e affinamento del vino, servendosi di barrique di rovere francese, grandi vasche in cemento e moderni macchinari.

Stile italiano, tradizione irpina è oggi lo spirito che guida l’azienda interprete delle grandi potenzialità del territorio irpino. La mission è portare nel calice la grazia e la potenza dei vitigni storici in vini di grande eleganza e ferma identità.

In degustazione a Galleria Navarra il Taurasi Docg, il Fiano Docg e il Grego Docg Antica Hirpinia accompagnati dalle prepazioni gastronomiche dello chef resident Alexander Vollaro.

Galleria Navarra

La nuova Galleria Navarra, al civico 23 di Piazza dei Martiri, è Pizzeria e Ristorante, Cocktail Bar, Spazio d’Arte e Giardino. Artefici del nuovo progetto sono gli imprenditori Franco Manna e Pippo Montella, già fondatori di Rossopomodoro, che, insieme alla famiglia D’Alessio, proprietaria delle mura dal 1991, hanno curato l’intervento di restauro. Il sito ritrova l’allure di un tempo e si apre alla città con un progetto di accoglienza che vede insieme arte contemporanea, pizza, ristorazione e mixology gestita da La Fesseria noto cocktail bar partenopeo. Un progetto che vuol essere “un salotto nel salotto”, luogo d’incontro, incubatore d’iniziative culturali e gastronomiche, giardino d’arte e cocktail bar. Design contemporaneo ed elementi originari recuperati definiscono gli spazi dove spicca la grande sagoma stilizzata di San Gennaro realizzata site-specific da Ventrella, storico brand di gioielleria a Napoli dal 1850.

Il Giardino di Galleria Navarra è una piccola, elegante oasi di verde e bellezza nel cuore di Chiaia: uno scrigno segreto, dove ci si ritrova, tra il fresco di alberi di alto fusto, ai tavolini a sorseggiare un drink o una centrifuga, per un light lunch e una pizza della tradizione napoletana.

GALLERIA NAVARRA:

P.zza dei Martiri, 23, Napoli.

081 3359747

Aperto tutti i giorni dalle 9 alle 24.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments