DUBAI – Napoli sul tetto del mondo a Dubai con le diplomande truccatrici, ospite della special edition della Montecarlo Fashion Week ed accompagnate dallo staff docente dell’Accademia Liliana Paduano. E’ stata proprio l’università del makeup diretta da Carlo Matthey, sulla scia di una consolidata sinergia con la Chambre Monegasque de la Mode, ad offrire questa incredibile opportunità di stage alle sue allieve, selezionate tra le centinaia che anche quest’anno hanno seguito il corso di Accademia Trucco Liliana Paduano

Ad attenderle nel padiglione Monaco, per alcune la prima esperienza all’estero, c’era lo stilista Gigi Carzaghi, con cui le truccatrici hanno lavorato a stretto contatto per interpretare al meglio il mood delle sue creazioni ed ideare quindi il makeup più adatto a valorizzarle. Prima del suo, le ragazze hanno truccato anche le modelle di Beach & Cashmere Monaco, Thalie Paris, Stardust e FitMe, a loro volta protagonisti dell’evento ufficiale del principato monegasco all’Expo dedicato alla moda sostenibile.

Un evento nell’evento che ha visto la creatività declinata in chiave green di alcuni dei più celebri brand monegaschi e di marchi etici dal dna internazionale rendendo le loro collezioni protagoniste di una passerella collettiva nella quale si riassume quella sensibilità consapevole applicata alla moda che da sempre caratterizza la kermesse monegasca e che l’ha resa vetrina di riferimento per il panorama internazionale.

Un connubio ben riuscito visto il grande successo di pubblico ottenuto dalla MFW di Dubai nonché, soprattutto, dai commenti più che lusinghieri ottenuti: “Tutte le ragazze – ha commentato a fine sfilate il presidente della Camera Monegasca Federica Nardoni Spinetta – si sono dimostrate assolutamente all’altezza del compito, sono state sempre molto attente ed hanno truccato magnificamente le modelle che avevamo scelto per un evento così importante. L’emozione era alle stelle, ma nonostante la giovane età si sono dimostrate estremamente professionali ed il risultato si è visto in passerella”.

L’esperienza a Dubai non rappresenta del resto un unicum nella quotidianità della scuola partenopea, ad oggi la più importante d’Italia con i suoi tremila metri quadrati di spazio all’interno dello stazionamento autobus della Stazione di Piazza Garibaldi.

“Da sempre – ha spiegato infatti il CEO Carlo Matthey – il nostro percorso accademico sposa la filosofia del #trainingonthejob ovvero di proporre alle nostre ragazze un’esperienza di formazione duale che è fatta non solo di lezioni in aula ma anche di stage in cui mettere in pratica quanto appreso. Ovviamente il plus è rappresentato dall’importanza degli stage a cui accedono attraverso i nostri canali: più importante è l’evento, maggiore è la competenza richiesta ma anche, diciamolo, l’esperienza formazione/lavoro.

Durante il training on the job, infatti, i partecipanti sono sempre affiancati da un docente, l’obiettivo è mettere in pratica le competenze acquisite e confrontarsi con i tempi e le logiche di una sfilata di alta moda acquisendo un know how operativo che consentirà loro di affrontare il mondo del lavoro in piena autonomia. Queste opportunità, inoltre, servono a garantire un curriculum di tutto rispetto al termine dall’accademia, chiave necessaria per inserirsi da subito come affermate Makeup-artist professioniste”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments