AVELLINO – Nonna Carolina Dionisi è nata ad Ariano Irpino, in provincia di Avellino, il 14 luglio 1919, nello stesso giorno di nascita di Lino Ventura, ex campione europeo di lotta greco romana ed attore cinematografico e, proprio come Lino Ventura, è stata una vera lottatrice avendo vissuto in prima persona il periodo del secondo conflitto mondiale e le successive conseguenze che ne scaturirono, oltre a tutti gli avvenimenti che si sono succeduti nel secolo scorso.

Venuta alla luce poco dopo la fine della prima guerra mondiale, nel periodo in cui l’allora Re d’Italia, Vittorio Emanuele III, emanava la legge che stabiliva le norme relative alla capacità giuridica delle donne, da adolescente, la signora Carolina si trasferì a Napoli, al Vico Lammatari nel quartiere Sanità.

Nel corso dei bombardamenti a Napoli, nel correre da un rifugio ad un altro, conobbe un giovanissimo poliziotto, Vincenzo Ciardi, che sposò subito dopo la fine della Seconda Guerra mondiale. Dalla loro unione nacquero 4 figli (due maschi e due femmine). Trasferitasi a Marano di Napoli, ove attualmente vive, rimase vedova nel 1980, dopo aver condiviso con il suo Vincenzo 35 anni di matrimonio.

Quello della signora Carolina è stato un secolo vissuto all’insegna del rispetto e dei valori familiari e, per la sua centesima candelina, per l’umiltà che l’ha sempre contraddistinta, ha voluto semplicemente festeggiare in casa sua senza troppo fragore, circondata dall’affetto dei suoi 4 figli, 7 nipoti, con le rispettive famiglie e 11 pronipoti tutti adolescenti.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami