Dopo 25 anni, in arrivo un nuovo bando sull’assegnazione di alloggi comunali

0
153
piazza-municipio-napoli-comune

NAPOLI – Nella seduta di oggi, la Giunta comunale ha approvato la delibera, a firma dell’Assessore al Diritto all’Abitare Monica Buonanno avente ad oggetto gli indirizzi per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per l’indizione del nuovo bando.

“Aspettavamo questo momento ormai da 25 anni” dichiara l’Assessore Buonanno “con questo atto revochiamo atti obsoleti e pubblicheremo, in attesa del nuovo regolamento regionale, il nuovo bando per l’assegnazione degli alloggi comunali acquisiti, da acquisire al patrimonio comunale o che si renderanno liberi.

Lo straordinario valore aggiunto è dato dall’implementazione di una nuova piattaforma digitale che consentirà di gestire in modo ancor più rapido e trasparente l’intera procedura amministrativa”.

La Giunta Comunale ha approvato, su proposta dell’Assessore al Diritto all’Abitare, Monica Buonanno, un atto deliberativo strategico nell’ambito delle azioni di tutela del diritto all’abitare.
La delibera ha come oggetto: “Linee programmatiche per la tutela del Patrimonio Comunale

Il provvedimento, che rientra nelle azioni intraprese dall’Ente nell’ambito delle misure tese all’anticorruzione, approvate nel DUP 2018/2020, mira a regolamentare i procedimenti di sgombero nei confronti dei soggetti non aventi titolo all’occupazione di immobili di proprietà dell’Ente.

“L’intento – ha affermato l’Assessore Buonanno – è di dettare indirizzi omogenei a tutti gli uffici dell’Ente che gestiscono cespiti occupati abusivamente, individuando, contestualmente, i diversi
soggetti deputati alle varie attività necessarie allo scopo.Nell’ambito delle normative vigenti per ogni tipologia di cespite (demaniale, disponibile o indisponibile) – ha continuato l’Assessore
Buonanno – sono state individuate misure di tutela che consentiranno all’Amministrazione Comunale di riassegnare i beni attraverso procedure trasparenti e legalitarie, difendendo le fasce più deboli della popolazione”.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami