elezioni-comunali-2016

NAPOLI – Sono i volti meno noti di questa campagna elettorale per il rinnovo della giunta e del consiglio comunale di Napoli.A parte il parlamentare di Fratelli d’Italia, Marcello Taglialatela, figura storica della destra napoletana e che aveva provato timidamente a candidarsi a sindaco cinque anni fa per poi lasciare il posto a Gianni Lettieri, sono sei gli outsider per il voto del 5 giugno.Paolo Prudente, Luigi Mercogliano, Domenico Esposito, Martina Alboreto e Nunzia Amura.

Tutti presenti ai confronti tra avversari, ma poco celebrati dalla stampa e dai media proprio per le scarse possibilità di vittoria.Escluso e poi riammesso dal Tar, Prudente, dipendente comunale a Portici, si candida a sindaco a capo del Partito comunista dei lavoratori, mentre Luigi Mercogliano, sindacalista della Cisl, si candida alle prossime Comunali per il “Popolo della famiglia”.Di simpatie cinque stelle invece Domenico Esposito che si candida con la lista Qualità della vita per Napoli. Due donne chiudono le dieci candidature a sindaco: la 27enne disoccupata Martina Alboreto con la lista Fratelli del popolo italiano, mentre Nunzia Amura, operaia dell’Alenia, corre per il Partito comunista.

{youtube}QhYdkNnSNLw{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments