NAPOLI – Prima riunione della Commissione Trasparenza, presieduta da Federico Arienzo, dedicata all’esame delle candidature per la nomina del Collegio dei Revisori dei Conti di “Acqua Bene Comune Napoli” e alla relazione semestrale sui controlli interni per il periodo gennaio-giugno 2016.Settantuno le candidature risultanti dall’istruttoria delle domande pervenute agli uffici alla scadenza del bando, fissata per lo scorso 25 ottobre. Requisito principale, richiesto per la presentazione della domanda, l’iscrizione al registro dei revisori legali. Il possesso degli altri requisiti, previsti dal Regolamento delle nomine approvato dal Consiglio Comunale nel 2014, ha spiegato la Vice Capo di Gabinetto Lucia Di Micco, è stato dichiarato dai candidati attraverso l’autocertificazione, così come previsto dalla legge. La Commissione – erano presenti i consiglieri Andreozzi (Dema), Bismuto (de Magistris Sindaco), Coppeto (Napoli in Comune a Sinistra), Guangi (Forza Italia), Palmieri (Napoli Popolare) – su sollecitazione del consigliere Brambilla (Movimento 5 Stelle) – ha concordato sulla necessità di un controllo puntuale sull’assenza per i candidati della causa di incompatibilità rappresentata dal non essere stato candidato all’ultima competizione elettorale al Consiglio Comunale, alla Provincia, alla Regione Campania e al Parlamento. Controlli a campione, come previsto dalla legge, saranno realizzati, invece, per tutti gli altri requisiti autocertificati dai candidati tra i quali il Consiglio Comunale sarà chiamato ad eleggere il Collegio dei Revisori dei Conti di Acqua Bene Comune.Sulla relazione semestrale sui controlli interni, pubblicata il 31 ottobre scorso e relativa al semestre gennaio-giugno 2016, il presidente Arienzo ha rilevato la necessità di approfondimenti su particolari aspetti: la natura delle irregolarità rilevate, gli appalti assegnati col sistema della riserva di legge, i debiti fuori bilancio. La proposta, condivisa anche dagli altri commissari, è stata integrata con la richiesta del consigliere Palmieri di chiarimenti sul progetto Monumentando. Su questi temi sarà convocata una riunione con la partecipazione del Segretario Generale e di un rappresentante dell’Avvocatura.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments