1443177353-napoli

NAPOLI – Dopo lo sbarco a Napoli dei 465 migranti provenienti dalla Costa d’Avorio, in città è iniziata una vera e propria gara di solidarietà. In tantissimi nelle ultime 48 ore hanno portato generi alimentari e vestiti nei centri d’accoglienza tra cui quello di Marechiaro, dove sono ospitati molti minori.I migranti arrivati al Porto sono soprattutto ragazze e ragazzi fra i 15 e i 17 anni e sono un centinaio i minori non accompagnati che nelle ultime ore sono censiti dal servizio immigrazione del comune e della questura.

Per molti sono ore febbrili. In tanti cercano di mettersi in contatto con le famiglie e il comune proprio per creare un ponte tra Napoli l’Africa ha comprato dei cellulari che sono stati consegnati ai ragazzi.Molti in queste ore stanno anche interagendo con volontari e mediatori culturali, altri invece hanno semplicemente chiesto un pallone per giocare. Stamattina visita dell’assessore al Welfare del comune di Napoli, Roberta Gaeta, e della presidente della commissione, Maria Caniglia, ai 50 ragazzi che per alcuni giorni vivranno nel centro polifunzionale San Francesco a Marechiaro.

{youtube}CqdqsPlM2D8{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments