ttmrmtb9

NAPOLI – Sono ai nastri di partenza i lavori di ampliamento dell’ospedale veterinario della Asl Napoli 1 centro, nel presidio del Frullone. A lavori ultimati, il presidio sarà integrato con nuove strutture: ospedale didattico universitario, stazioni per la quarantena degli animali, una fattoria zooantropologica per attività assistite con animali e la realizzazione di orti biologici.

“Un grande ospedale veterinario al servizio di tutta la regione, polo di eccellenza nel controllo ambientale e della salute pubblica attraverso il monitoraggio degli animali. Un ulteriore salto di qualità del servizio sanitario della nostra regione”.Il Presidente della regione Campania Vincenzo De Luca ha partecipato questa alla conferenza stampa di presentazione dell’avvio dei lavori di ampliamento del Presidio Ospedaliero Veterinario del Frullone dedicato a tutte le attività di sanità pubblica.La struttura, che intensifica la collaborazione con l’Università Federico II  di Napoli e l’Istituto zoo profilattico è sede di Centri di Riferimento Regionali per attività su animali domestici, sinantropi e selvatici, nonché sede del registro dei tumori animali.Le vere sentinelle dell’ambiente sono gli animali che vivono per strada. E’ per questo che soccorrerli e controllarli diventa fondamentale per la salute pubblica. E’ quando fa da anni il plesso ospedaliero veterinario napoletano. Solo lo scorso anno sono stati soccorsi 1682 animali, cui sono state diagnosticate e curate svariate patologie.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments