LOLLO_WIN

NAPOLI – E’ la classica partita dai mille volti ed emozioni. La gara che ti esalta e poco dopo ti butta giù, ma che poi ti regala il colpo di coda. Un 3-3 spettacolare quello tra Lollo Caffè Napoli e Kaos, tra due squadre protagoniste di questo campionato. I ritmi sono alti fin dalle prime battute con i padroni di casa che controllano il match.

Lolo Suazo, in grande spolvero, apre le marcature al 4’10” e nonostante i tentativi del Kaos, fermato da un ottimo Carlos Espindola, il Napoli, attento in fase difensiva e propositivo in attacco, chiude in vantaggio. Lo stesso copione sembra ripetersi nel secondo tempo, ma gli ospiti prendono le giuste misure ed il Lollo Caffè mostra i suoi limiti in difesa su palla inattiva. Ghiotti trova il gol del 2-0 al 5’09” poi gli azzurri si spengono. Solito momento blackout e gli uomini di Polido subiscono il pareggio in appena otto secondi. Kakà e Pulvirenti ammutoliscono il Palacercola e riaprono la gara. Il Kaos dimostra la sua forza e organizzazione in campo spiazzando il Napoli. Al 17’14” ancora un’amnesia degli azzurri regala il vantaggio agli ospiti grazie ad una punizione battuta da Kakà. Polido corre ai ripari inserendo il portiere di movimento (Peric) e negli ultimi disperati secondi Patias trova il gol del definitivo 3-3. Beffa evitata, pari giusto ma ancora qualche errore su cui lavorare come conferma mister Tiago Polido: “Abbiamo cambiato strategia e approccio alla gara, ma non possiamo dimenticarci che dall’altra parte abbiamo una squadra che sta crescendo tanto e sta facendo benissimo. Sono soddisfatto anche se sono stati fatti dei piccoli sbagli, che poi gli sbagli non sono piccoli, ma stiamo crescendo anche in questo e sono sicuro che andremo a migliorare”.

Dello stesso parere anche Alessandro Patias: “Sapevamo che non sarebbe stata una gara semplice ma abbiamo perso la testa quei trenta secondi ed abbiamo rischiato di perdere. Dobbiamo lavorare ancora tanto”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments