ACQUACHIARA_FEMMINILE

COSENZA – Pesante sconfitta per la Carpisa Yamamay Acquachiara a Cosenza. Risultato mai in discussione, la squadra calabrese ha preso il comando delle operazioni sin dalla prima frazione di gioco (4-1)

aumentando progressivamente il vantaggio.La squadra di Damiani ha palesato nuovamente il problema che si porta dietro dall’inizio del torneo: gioca una buona pallanuoto, produce un numero altissimo di occasioni ma non riesce a concretizzare. “Anche oggi – commenta il tecnico partenopeo – abbiamo sbagliato tantissime superiorità numeriche e anche due rigori, vanificando così tutto quello che di buono avevamo costruito. Abbiamo preso anche qualche gol di troppo in contropiede, molto brava è stata Pomeri, ma non è certo una novità il suo valore. Mi consola il fatto che, sul piano del gioco, le mie ragazze non hanno sfigurato”.

CITTA’ DI COSENZA-ACQUACHIARA 17-6 (4-1, 4-2, 6-1, 3-2)

Città di Cosenza: Nigro, Greco 1, Gallo, De Mari, Motta S. 3, Koide 3, De Cuia 2, Nicolai 2, Pomeri 4, Presta 2, Motta R., D’Amico A., Manna. All. Capanna.

Carpisa Yamamay Acquachiara: Iaccarino, Monaco, Anastasio 1, Maglitto, Migliaccio 1, De Magistris 1, Vitiello, Tortora, Foresta 1, Acampora 1, Centanni 1, Esposito, D’Antonio. All. Damiani.
Arbitri: Paoletti e Scappini.
Superiorità numeriche: Cosenza 3/8, Acquachiara 1/16 + 2 rigori, falliti rispettivamente da Anastasio (fuori) a 6.15 del secondo tempo e da Tortora (traversa) a 6.17 del quarto tempo.
Note: uscite per limite di falli Nicolai e R. Motta (C) nel terzo tempo, De Mari (C) nel quarto tempo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments