SAN GIORGIO A CREMANO – Il comune di San Giorgio a cremano ha ricordato oggi la figura di Alighiero Noschese nel 41esimo anniversario della sua morte.

Un gesto dovuto dice il sindaco Zinno su Facebook nel commentare l’affetto che “l’imitatore inimitabile” aveva per la sua città.

A causa del Covid nessun omaggio pubblico ma il primo cittadini ha comunque lasciato un suo pensiero sui social: “Cari concittadini, oggi 3 dicembre ricorre il 41esimo anniversario della morte del grande Alighiero Noschese, l’uomo dalle mille voci, l’attore che ha amato fortemente la nostra San Giorgio a Cremano, tanto da chiedere di riposare eternamente qui.
Lo scorso anno abbiamo celebrato il 40esimo anniversario con eventi, mostre e installazioni che richiamarono centinaia di persone in città, attirando anche tantissimi studenti, che conobbero così la storia e il talento del compianto imitatore.
Purtroppo non potremo ripetere, nè ampliare gli eventi ispirati dal suo talento e dalla sua umanità, a causa di questo maledetto virus, ma non vogliamo che il suo ricordo passi inosservato.
Con l’assessore alla Cultura Pietro De Martino, abbiamo deposto fiori sulla sua tomba, nella cappella di famiglia, all’interno del cimitero cittadino.
Un gesto che abbiamo compiuto a nome di tutta la città, anche per quelli che avrebbero voluto farlo di persona.
Renderemo omaggio a Noschese anche durante il Premio Troisi, ma soprattutto ci ripromettiamo, appena possibile, di organizzare un evento pubblico che possa celebrare la vita, la carriera e la sua ineguagliabile arte di imitatore, così da poter continuare a tramandare alle generazioni più giovani la sua creatività e il suo genio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments