NAPOLI – 4714 persone controllate di cui 319 straniere, 103 treni scortati, 531 bagagli ispezionati, 1 arrestato, 7 denunciati in stato di libertà e 3 persone proposte per provvedimenti di Pubblica Sicurezza è il risultato dei controlli operati nell’ultima settimana nelle principali stazioni ferroviarie campane dal personale della Polizia di Stato del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania.

In particolare, nell’ambito delle attività di prevenzione e contrasto al fenomeno dei furti, la Squadra di Polizia Giudiziaria ha eseguito una serie di mirati controlli ai rottamai delle Province Campane, rinvenendo, all’interno di un deposito della Provincia di Caserta, 225 Kg di materiale ferroso contenente metallo in rame. Il titolare del deposito è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione.

L’intensa attività svolta dalla Polizia Ferroviaria ha permesso di sottoporre a controllo un elevato numero di viaggiatori, in particolare quelli provenienti da altre Regioni per la verifica della prevista autocertificazione attestante i motivi dello spostamento ai fini della prevenzione da Sars-Cov-2 e di elevare nr. 8 contestazioni per il mancato uso dei dispositivi di protezione individuale.

Le misure di controllo predisposte dal Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania sono state ulteriormente intensificate sia nelle altre stazioni che a bordo dei treni, in ragione del progressivo aumento dei viaggiatori.

Durante i servizi di scorta ai treni i poliziotti controllano i convogli, compiendo frequenti passaggi lungo tutte le carrozze. Le persone sospette vengono così individuate e controllate con i palmari di ultima generazione, strumenti che consentono di accedere in tempo reale alle banche dati delle Forze di Polizia, attraverso la lettura ottica dei documenti di identità. I bagagli sospetti o incustoditi vengono ispezionati e controllati con i metal detector.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments