NAPOLI – Controlli a tappeto dei Carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata nei due comuni vesuviani. Grazie alla preziosa collaborazione dei militari del Nucleo Cinofili di Sarno sono 84 le persone identificate e 44 i veicoli passati al setaccio.

Gennaro Nastri, 47enne di Torre Annunziata è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Nocera Inferiore

Risponderà di furto aggravato un 53enne di Poggiomarino sorpreso a Pompei dopo aver rubato in un negozio alcuni articoli per il bricolage.

Un 46enne di Terzigno, invece, è stato denunciato per porto abusivo di armi. Nelle sue tasche un tirapugni e nella sua auto un bastone di legno di 60 cm.

Non manca la droga. Un 25enne di origini marocchine è stato denunciato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio. Addosso i carabinieri gli hanno trovato 7 grammi e mezzo di hashish già suddivisi in stecchette.

17 le violazioni contestate agli svariati ambulanti beccati a vendere – senza licenza – oggetti di vario genere davanti agli ingressi del Parco Archeologico di Pompei. L’importo complessivo delle sanzioni supera i 17mila euro.

2 i giovani segnalati alla Prefettura per uso di droga.

I Carabinieri della Compagnia di Giugliano, insieme a quelli del Gruppo di Castello di Cisterna e del 10 Reggimento Campania, hanno effettuato un servizio di controllo straordinario del territorio per garantire una movida sicura nel comune di Frattamaggiore.

Durante le attività sono state controllate 240 persone e 115 veicoli, elevati 28 verbali al Codice della Strada, per un totale complessivo di 34 mila euro circa, e posti sotto sequestro 13 tra motoveicoli e motocicli.

Un 17enne di Casoria è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale perché, a bordo di un ciclomotore, sprovvisto di casco, patente e assicurazione, non ha rispettato l’alt della pattuglia ed è rovinato a terra dopo aver colpito anche uno dei militari. Per entrambi 3 giorni di prognosi.

All’esterno del locale nessuno avrebbe potuto immaginare cosa ci fosse all’interno. Una tappezzeria come tante altre dove 3 persone sono state sorprese con droga e materiale vario per il confezionamento delle dosi.

A scovare i 3 pusher i carabinieri della stazione di San Sebastiano Al Vesuvio e quelli della sezione radiomobile di Torre del Greco. Incuriositi da una flebile luce accesa all’interno del negozio, vista l’ora ormai tarda, i militari hanno voluto vederci chiaro.

Quando sono riusciti ad entrare hanno beccato in flagranza Lino Piccolo (classe 75 – San Sebastiano al Vesuvio), suo figlio incensurato di 19anni e Bruno Rega (classe 96 – San Sebastiano al Vesuvio).
Nelle loro disponibilità quasi un chilo di marijuana, distribuito in diverse cassettine di metallo e 3 piante di cannabis. E ancora 1 proiettile gfl cal. 380.
Tutti sono stati sottoposti ai domiciliari, in attesa di giudizio. Dovranno rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio.

I carabinieri della stazione di Volla insieme a quelli della sezione radiomobile di torre del Greco hanno arrestato per furto aggravato Giuseppe Montanino, 42enne del posto e Raffaele Biondelli, 32enne di Pollena Trocchia, già noti alle ffoo. Sono stati sorpresi in Via Montanino a bordo di una piccola utilitaria. Nel cofano alcuni cartelloni stradali che – hanno accertato i militari – erano stati appena rubati all’interno di un cantiere in Via Palazziello.

Entrambi sono stati sottoposti ai domiciliari in attesa di giudizio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments