l43-110426122547_medium

NAPOLI – Il lungo ponte ha concesso una regolare suddivisione delle giornate per tutti i cittadini che si sono recati a pregare sulle tombe dei loro cari in occasione della commemorazione dei fedeli defunti. Il dispositivo traffico speciale, attivo da domenica scorsa, ha consentito di limitare i problemi di viabilità in città.

Oggi, giornata dedicata alla memoria cristiana dei fedeli defunti, l’arcivescovo metropolita di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe ha celebrato la consueta messa all’interno del cimitero di Poggioreale. La morte non è un assoluto, la morte per il cristiano è inizio di vita nuova, queste le parole del pastore diocesano.Il sindaco Luigi De Magistris, con le massime autorità delle forze dell’ordine e dei corpi militari, come tradizione ha reso omaggio alle tombe dei giovani studenti morti per l’incidente automobilistico all’interno della Galleria del Melarancio, alle spoglie di Annalisa Durante, vittima innocente di Camorra e alle cappelle in cui riposano i presidenti della Repubblica Enrico De Nicola e Giovanni Leone.

{youtube}w6_D9K3ecJ8{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments