ROM

NAPOLI – “I rom sono andati via dal campo di Santa Maria del pianto, anche per la mobilitazione dei residenti e le tante proteste che avevano portato a creare un clima tesissimo che portò anche all’incendio di alcune baracche, ma, ora, quel campo è diventato una discarica a cielo aperto. Perché nessuno protesta ora?”

A chiederlo sono il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza per i quali “il caso del campo rom di Poggioreale è l’ennesima prova che, spesso, i rom non sono la mente dell’accumulo di spazzatura e dei roghi che infestano la terra dei fuochi, ma solo il braccio operativo, manovalanza a basso costo che viene utilizzata dai criminali che vogliono disfarsi dei loro rifiuti pagando pochi spiccioli invece di farlo utilizzando le normali procedure di smaltimento”.Per Borrelli “bisogna intervenire con la massima urgenza per ripulire l’area e intensificare la sorveglianza per evitare che si continuino a gettare rifiuti di ogni tipo, compresi quelli pericolosi e nocivi”.“Noi, per quell’area, abbiamo in mente un progetto che riqualificherebbe quella zona, aumentandone la vivibilità” ha concluso Borrelli per il quale “la soluzione migliore dopo la pulizia e la bonifica sarebbe quella di realizzare un parco verde visto che non ce ne sono in quella parte di città”.

https://www.facebook.com/francesco.e.borrelli/videos/10207268939353673/?theater

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/585519088268653/?theater

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments