C_4_articolo_2007895_upiImagepp

NAPOLI – Duecento giovani provenienti dalla diocesi di Verona hanno incontrato questa mattina nell’antica chiesa di Santa Restituta il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli.Accompagnati da due sacerdoti i ragazzi, appartenenti ai vari gruppi della pastorale giovanile della chiesa scaligera, si sono confrontati con il cardinale Sepe

, ponendogli domande inerenti all’impegno dei cristiani nella realtà quotidiana, a partire dalla compromissione in quelle periferie esistenziali e materiali tanto auspicato da Papa Francesco.L’arcivescovo, legato ai territori veneto-lombardi, tra cui quelli della diocesi, per le numerose escursioni svolte per la sua passione per la montagna, ha ricordato la sua esperienza durante la costruzione della capitale Brasilia, quando era segretario della nunziatura apostolica in Brasile, e l’importanza evangelica nell’impegno nei confronti delle periferie.Tra gli accompagnatori dei giovani don Alessandro Turrina, incaricato per la pastorale giovanile diocesana della chiesa veronese, che ha spiegato le iniziative intraprese.

{youtube}Cv_3DSmHAvM{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments