IMG_3164

NAPOLI– “Industria 4.0 è una sfida europea che permetterà al sistema produttivo di tornare ad essere competitivo. La strategia condivisa è quella di puntare sulle competenze digitali da introdurre nel sistema manifatturiero e provare a guadagnare nuovamente punti in competitività. La Regione Campania sta concentrando molte risorse su questo ed oggi cominciamo a vedere i risultati”.

Lo ha detto Valeria Fascione, assessore alle Start Up, Innovazione ed Internazionalizzazione della Regione Campania, nel corso del convegno di apertura di Innovation Village, la fiera-convegno sull’innovazione e l’industria 4.0 in programma oggi e domani alla Mostra d’Oltremare di Napoli. Alla manifestazione, aperta dalle ore 9.00 alle 18.00 con ingresso libero, partecipano circa 1.500 tra innovatori ed esponenti del mondo istituzionale, accademico e bancario. Innovation Village si pone l’obiettivo di creare circuiti di open innovation e proporre occasioni di confronto tra istituzioni/sistemi, imprese e processi spontanei. Due giorni di immersione nell’innovazione e nei nuovi scenari dell’industria 4.0, spaziando tra diversi settori di applicazione: manifattura digitale, agrifood, edilizia, tecnologie per la salute e blue growth.“Oggi è necessario un cambio di mentalità nel settore dell’innovazione – ha evidenziato Luigi Nicolais, professore emerito di Scienza e Tecnologia dei Materiali presso l’Università Federico II di Napoli -. Occorre che i ricercatori creino nuova conoscenza ma anche che la utilizzino per contribuire alla crescita del Paese. Un’idea che mi sembra molto condivisa, la mentalità del ricercatore sta cambiando anche grazie al sostegno delle istituzioni che ci auguriamo sempre più solido. Il punto di forza della Campania è il capitale umano in settori molto diversificati”.Massimo Bracale, amministratore KforBusiness, società organizzatrice di Innovation Village, ha sottolineato: “Siamo molto soddisfatti, oltre mille persone sono intervenute alla manifestazione nelle prime ore del mattino, mi sembra ci sia partecipazione ma anche rispondenza: queste tecnologie sono per la maggior parte applicabili alle imprese e non lontane dalla realtà, che è il vero obiettivo di Industria 4.0”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments