Rom2

NAPOLI – “Bisogna portare la legalità nei campi rom perché è il primo passo da fare per dare una sistemazione dignitosa a loro ed evitare situazioni di conflitto con chi vive e lavora nei dintorni”.

Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, raccontando che “gli agenti della polizia municipale di Napoli, impegnati nel campo rom di via delle Brecce a Poggioreale nel controllo e nel sequestro dei mezzi usati per andare in giro per la città a raccogliere spazzatura, sono stati letteralmente sequestrati dagli accampati che hanno cominciato a protestare per l’operazione e s’è reso necessario l’arrivo della polizia per poter continuare con i controlli e uscire dal campo portando con sé tutti i mezzi che non sono in regola”.“Iniziative come questa vanno estese a tutti i campi rom della regione perché con i nomadi va adottata una politica chiara e chi vuole vivere in Campania deve rispettare le regole e non compiere attività illecite e, in cambio, riceveranno tutta l’assistenza che la legge gli garantisce, diversamente, se non vogliono adeguarsi, devono lasciare la nostra regione” hanno concluso Borrelli e Simioli per i quali “non devono esserci sconti o piccole e grandi illegalità permesse e fatte passare se si vuole davvero dare condizioni di vita dignitose ed evitare che proteste razziste prendano il sopravvento”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments