NAPOLI – A vicoletto Tofa, nei Quartieri Spagnoli, c’è un’area privata diventata con il tempo un ricettacolo di rifiuti di ogni genere e di vegetazione incolta. Si è creata in seguito al crollo di un palazzo nel 1994, danneggiato dal terremoto dell’1980. Stando a quanto i cittadini hanno segnalato al consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, lo spiazzo è diventato un luogo di degrado dove viene gettata la spazzatura, frequentato da tossicodipendenti e utilizzato dalle baby gang per nascondere la legna rubata da utilizzare per i falò.

“Tempo fa, assieme a dei volontari, ripulimmo totalmente quell’area. Volevamo realizzarci un campetto da donare ai ragazzini del posto per creare un luogo di svago e aggregazione. Ma molti dei residenti non apprezzarono la nostra proposta. I proprietari dell’area, dopo l’operazione di pulizia, innalzarono un muro bloccando l’accesso e non fu possibile completare il nostro progetto”, racconta Salvatore Iodice, consigliere di Europa Verde della II Municipalità.

“E’ inaccettabile che in una città civile esista un’area così degradata. Abbiamo inviato una nota al Comune per chiedere di obbligare i proprietari a procedere in breve tempo alla bonifica dell’area. Non si può tollerare una situazione del genere, occorre intervenire senza perdere più tempo”, ha commentato Borrelli.

VIDEO https://fb.watch/gali6b_ESf/

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments