NAPOLI – Agenti della U.O. Tutela Ambiente della Polizia Locale di Napoli, in un’operazione congiunta con i militari dell’Esercito, hanno sottoposto a controllo le attività commerciali in Via Emilio Scaglione per la verifica dell’etichettatura di provenienza dei prodotti alimentari.

Tra gli esercizi controllati, una pescheria poneva in vendita prodotti ittici privi di certificazione di provenienza. Al responsabile è stata contestata la mancanza dell’autorizzazione amministrativa per la vendita al dettaglio, nonché l’inosservanza del divieto di utilizzo dei sacchi neri per il conferimento di rifiuti e la mancata differenziazione dei rifiuti. E’ intervenuta sul posto, su richiesta degli Agenti, la Asl competente che ha rilevato la mancanza dell’indicazione di provenienza ed ha sottoposto a sequestro amministrativo la merce.

Durante i controlli si è inoltre accertata l’occupazione di suolo abusiva da parte di un negozio di alimentari al quale è stata, inoltre, contestata l’inosservanza delle norme sugli avvisi del divieto di fumo all’interno di esercizi commerciali.

Nel quartiere Avvocata Agenti della Polizia Locale di Napoli, della locale Unità Operativa territoriale e della U.O. Tutela Ambientale, hanno condotto controlli sulla gestione dei rifiuti sul territorio del quartiere. Sottoposta a verifica una motofficina in via Loggia dei Pisani, durante la quale sono stati riscontrati illeciti amministrativi per cui il titolare è stato multato per la gestione scorretta dei rifiuti con sanzione ai sensi del Regolamento Comunale, per la mancanza dell’autorizzazione del passo carraio e per l’installazione abusiva dell’insegna pubblicitaria a bandiera e della tenda da sole, per un totale di circa 2mila euro di sanzioni amministrative oltre all’obbligo di regolarizzare il passo carrabile.

E sempre nell’ambito dei controlli predisposti in concomitanza dell’avvio dell’anno scolastico, la U.O. Tutela Emergenze Sociali e Minori della Polizia Municipale di Napoli ha sequestrato circa 11.000 articoli, di materiale scolastico vario e giocattoli, posto in commercio e non conforme alla normativa vigente.
In tre distinti esercizi commerciali, ubicati nella Zona Industriale, gli agenti hanno sequestrato, infatti, migliaia di articoli tra pastelli, colori a tempera ed acqua, evidenziatori, tubetti di colla, marcatori e giochi in gomma ed a carico degli esercenti sono state elevate sanzioni da 1500 a 10.000 euro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments