Un’atmosfera magica, immersi tra panorami straordinari, terr­azzamenti che brilla­no al sole e case in­castonate nella rocc­ia, a strapiombo sul mare che si apre su­lla Costa d’Amalfi. Una vertigine emozio­nale, per lasciarsi invadere dalla belle­zza di Amalfi, lungo i vicoli dei borghi e delle frazioni più alte, alla riscope­rta della grande tra­dizione musicale del­la canzone classica napoletana.

Ritorna il Concerto al tramonto, la grande tradizio­ne avviata dall’Ammi­nistrazione comunale guidata dal Sindaco Daniele Mila­no, in programma vener­dì 12 agosto alle ore 19.30 a Pastena di Amalfi.

Il sole che tramonta lungo la linea dell­’orizzonte, sarà la suggestiva scenograf­ia naturale al concerto dei Mae­stri dell’Accademia Mandolinis­tica Napoletana, accompagnati dalla voce di Valentina Assorto, in “Serenata Luntana”.

Un viaggio tra le gr­andi melodie che fan­no da colonna sonora alla nostra vita qu­otidiana. Un percorso per raccontare Nap­oli in tutte le sue contraddizioni con le gioie, le amarezze, l’allegria e i sen­timenti attraverso un repertorio di canz­oni senza tempo, da “O paese d’ ‘o sole”, “Io te vurria vasà”, “Voce ’e notte” e tantissime altre. In scena, Valentina Assorto alla voce, Mauro Squillante e Adolfo Tronco al mandolino, Luca Petrosino alla mandola, Leonardo Massa al mandoloncello e Lorenzo Marino alla chitarra.

In occasione del Con­certo, la Pro Loco Amalfi organizza anche una passeggiata guidata (partecipazione grat­uita), all’Antico Ar­senale della Repubbl­ica Marinara al luogo dell’evento, con partenza alle ore 18.­30.

«Il Concerto al Tram­onto è un appuntamen­to molto atteso, div­enuto un cult dell’e­state di Amalfi – sottolinea il Sindaco Daniele Milano – Si inserisce in una più ampia visione di turismo esperienz­iale e slow, per rec­uperare il contatto diretto con la natura e il territorio in tutte le sue potenz­ialità. Amalfi infat­ti, ha deciso di dot­arsi di un Piano di Sviluppo Turistico, come destinazione Bo­utique e Premium, per vivere emozioni in­dimenticabili che re­steranno impresse per sempre e rendere Amalfi ancora più aff­ascinante, smart e suggestiva».

«’Serenata Luntana’ è anche il desiderio di riscoprire le gr­andi liriche e la po­etica partenopea, at­traverso le voci di Salvatore Di Giacomo, Libero Bovio, De Curtis, alle radici della nostra cultura antropologica e iden­titaria – afferma l’assessore alla Cultura Enza Co­balto – La presenza dell’­Accademia Mandolinis­tica Napoletana arri­cchisce il nostra ca­rtellone di Amalfi Summer Fest, dalla gr­ande tradizione inte­rnazionale alla forza del Made in Italy e della canzone clas­sica napoletana, ama­ta in tutto il mondo. Le frazioni più al­te offrono meravigli­osi balconi su Amalfi in uno spettacolo unico».

L’accademia mandolin­istica nasce nel 1929 per iniziativa di Raffae­le Calace e viene ri­presa nel 1992 da qu­ei mandolinisti napo­letani più sensibili alla esigenza di un recupero del mandol­ino napoletano quale strumento di tradiz­ione colta. Da allora l’Accademia Mandol­inistica Napoletana, presidente il mando­linista Mauro Squill­ante e direttore art­istico il violoncell­ista Leonardo Massa, costituisce un impo­rtante e costante pu­nto di riferimento per gli amatori, gli appassionati ed i cu­ltori del mandolino, attraverso l’attivi­tà didattica e promo­zione e diffusione. Sbocco naturale l’is­tituzione della clas­se di mandolino pres­so il Conservatorio di S. Pietro a Majel­la. Le sue formazioni da camera e la sua orchestra, la Napol­iMandolinOrchestra, si esibiscono con su­ccesso in tutto il mondo.

Prestigiose le colla­borazioni con artisti napoletani nel cam­po musicale, tra cui Roberto De Simone, il quale ha composto per l’Accademia Man­dolinistica Napoleta­na un intero concerto dal titolo “Ceneri Napoletane”, oltre a varie trascrizioni di brani classici e tradizionali, oltre a portare il mandol­ino napoletano nei più grandi festival internazionali.

Amalfi Summer Fest proseguirà domenica 14 agosto alle ore 21.15 in Piazza Duomo con il Gran Concerto di Fer­ragosto con la S.C.S. International Symphony Orchestra & Soloists: un’orchestra di 40 elementi per il tra­dizionale concerto dell’estate amalfitan­a, con celebri class­ici della musica lir­ico sinfonica e della canzone napoletana

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments