NAPOLI – Prosegue venerdì 9 settembre 2022, alle 18.30, con un vernissage “sulla strada” presso la sede della Graus Edizioni a Napoli in Vico Seminario dei Nobili 11, il progetto di street art e scrittura “OnDaRoad” con l’installazione di un emozionante lavoro dell’artista Whatifier che, dopo Unplatonic e Checuorehai, lascia anch’ella il suo segno sulla porta della casa editrice.

La sua installazione site-specific, in tecnica mista, concettuale e figurativa, completata direttamente sul posto dall’autrice, ha per titolo “67”.

Whatifier vive a Napoli, ma i suoi poster sono sparsi per le vie di tutto il mondo. I poster che realizza sono dipinti a mano, prevalentemente in acrilico. Le sue opere trattano di tolleranza, inclusione, di mondo senza confini o semplicemente di incoraggiamento.

Il suo ultimo progetto, nato durante la pandemia, ha come protagonisti gli angeli. “È una presa di coscienza della nostra fragilità – dice l’autrice, la cui identità resta volutamente misteriosa – e, allo stesso tempo, un messaggio di speranza. Gli spiriti protettori sono comuni a tutte le culture. In alcune assumono le sembianze degli angeli che intervengono a favore degli uomini e sorreggono i loro sforzi. Talora gli angeli comunicano messaggi attraverso i numeri: su questa scia, ho scelto il numero 67 che, nella simbologia, rappresenta un incoraggiamento a realizzare i propri sogni, a essere determinati e a credere nelle proprie capacità”.

OnDaRoad, vol. 3: WHATIFIER
vernissage

venerdì 9 settembre 2022, alle 18:30
Vico Seminario dei Nobili 11, Napoli

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments