IL_BUGIARDO_FOTO_DUE

NAPOLI – Prosegue con successo la stagione artistica del Teatro Delle Palme che da giovedì 9 marzo 2017 a domenica 12 (orari giovedì 17.30, venerdì e sabato 21.00 e domenica 18.30)

presenta due attori come Geppy Gleijeses e Marianella Bargilli alle prese con la commedia di Carlo Goldoni, “Il Buguardo”. Con la partecipazione di Andrea Giordana, il lavoro porta la firma del regista Alfredo Arias e si avvale dello scenografo e costumista Chloe Obolensky. In scena anche Lorenzo Gleijeses, Antonio Interlandi, Valentina Valsania, Luciano D’Amico e Luchino Giordana. Musiche originali di Mauro Gioia. “Il Bugiardo” è ispirata alla “Verdad sospechosa” dello spagnolo Juan Ruiz de Alarcón. Fu rappresentata per la prima volta a Mantova nel 1750 e fu stampata a Firenze nel 1753. Con questa commedia Carlo Goldoni cerca di trasmettere un insegnamento che è rintracciabile nella vita di tutti i giorni, fa capire come in realtà le bugie sono solo uno strumento che in ogni caso, si ritorce contro i bugiardi. Ma riesce a farlo tramite una commedia che sembra tutto fuorché un romanzo di formazione, riesce grazie all’ausilio del dialetto veneziano, attribuito alle maschere, a far ridere lo spettatore e a renderlo in effetti quasi partecipe all’interno della storia; i dialoghi rapidi e semplici non danno tempo di pensare ma riescono con molta semplicità a far intendere il messaggio di base della storia. Vuole far capire come in realtà l’uomo si trova continuamente di fronte ad un bivio e per il proprio orgoglio sceglie sempre la via meno giusta, anche dicendo bugie e poi ancora bugie. Nell’ultima battuta della commedia appunto, dopo che la verità su Lelio viene alla luce, Ottavio cavaliere padovano a cui il bugiardo aveva mentito, dice: “le bugie rendono l’uomo ridicolo, infedele, odiato da tutti; per non essere bugiardi, conviene parlar poco, apprezzare il vero e pensar al fine.” Questa commedia fa parte del periodo che connota l’innovativa riforma della scrittura teatrale a cui diede via Goldoni che, se pur attratto dai meccanismi della commedia dell’arte, è molto critico nei confronti della ripetitività e della volgarità in cui era caduta la comicità. Geppy Gleijeses affronta con la sua indiscussa classe il personaggio di Lelio affiancato da Marianella Bargilli nella parte di Rosaura e da Andrea Giordana che è un divertente Pantalone abbastanza inusuale ma sicuramente efficace nel disegno registico di Alfredo Arias, uno fra i più importanti registi internazionali, argentino naturalizzato francese, autore di spettacoli effervescenti e sempre animato da un’ironia tenera e folle.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments