San Giorgio a Cremano, oggi convalida fermo davanti al gip per i tre violentatori (VIDEO)

0

NAPOLI – A. S. (classe 2001), R. B. (classe 2000), A. C. (classe 2000), sono i nomi dei tre ragazzi accusati di presunta violenza sessuale di gruppo, nei confronti di una ragazza di 24 anni di Portici, violentata nel vano ascensore della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano.

A condurre le indagini i pm Cristina Curatoli e Salvatore Prisco, sotto il coordinamento dell’aggiunto Raffaello Falcone (pool fasce deboli).

Più ore passano più emergono particolari. La ragazza dalle foto su Fb ha riconosciuto i suoi aggressori.

Agli inquirenti ha raccontato quei minuti interminabili. «Ero senza forze, non riuscivo neppure ad urlare, ero annientata dalla paura, temevo che mi picchiassero, ero completamente incapace di reagire. Solo quando mi hanno lasciata, sono tornata nella zona dei binari, mi sono seduta su una panchina e ho iniziato a piangere.

Accanto a me, si è avvicinato un ragazzo che mi ha aiutato a contattare mia madre».

Oggi è fissata l’udienza di convalida del fermo davanti al gip.

“Nessuna pietà per chi violenta donne e bambini, in galera a vita”. Così il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato sui social il grave episodio di violenza.

Intanto ieri sera candele rosse per dire un ‘no’ chiaro e deciso alla violenza sulle donne.

A San Giorgio a Cremano (Napoli) si sono radunati cittadini, esponenti delle associazioni, sindaci delle amministrazioni comunali vicine per partecipare al flash mob in piazza Trieste e Trento nel piazzale antistante la Circumvesuviana dove ieri nel vano di un ascensore si è consumato un episodio di violenza ai danni di una giovane donna.

Alla manifestazione ha partecipato l’assessore della Regione alla Pari opportunità, Chiara Marciani: “La manifestazione è una risposta importante di una comunità che vuole essere vicina alla ragazza”.

Il sindaco, Giorgio Zinno, ha aggiunto: “La nostra è una città di pace nella quale i valori sono fondamentali e vede i cittadini organizzarsi questa sera con sentimenti profondi che ci rappresentano”. In piazza è stato presente anche il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio.

Alcuni partecipanti hanno portato uno striscione con su scritto “meno degrado più sicurezza”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments