NAPOLI – “La città è finita nuovamente nell’abbraccio farneticante di De Magistris, che la terrà in un vicolo cieco fino alle prossime elezioni politiche quando abbandonerà il campo per trasferirsi sul piano nazionale alla conquista della leadership della sinistra antagonista”. E’ quanto affermano, congiuntamente, il segretario e il portavoce di “Napoli Capitale”, Salvatore Ronghi e Pietro Diodato, commentando gli esiti del ballottaggio.“Napoli Capitale ha ottenuto un ottimo risultato – sottolineano –  che è stato determinante per far giungere Lettieri al ballottaggio – e ha condotto importanti battaglie politiche, come quelle per la legalità e contro il voto di scambio, che hanno visto il nostro movimento politico in prima linea con i suoi candidati radicati e rappresentativi del mondo del lavoro, delle professioni e delle fasce deboli. Probabilmente l’elemento di debolezza di Lettieri è stato quello di non aver puntato, come collante della propria coalizione, su una forte proposta politica, preferendo caratterizzarsi come candidato civico – sottolineano gli ex An – per i quali – la città ha, invece, bisogno di una chiara identità politica e dei valori di Destra per uscire dal buio delle sinistre”. “Faremo dura opposizione a De Magistris in Consiglio comunale con il nostro eletto Andrea Santoro, ma non solo, la faremo per le strade e nelle piazze con i nostri candidati, i nostri militanti e le migliaia di cittadini che hanno aderito al nostro progetto politico per la costruzione di una nuova Destra e di un nuovo centrodestra capace di scendere in campo alle prossime comunali con una proposta politica forte e credibile, proiettata sul piano regionale e nazionale”. 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments