figlioliavincenzo

NAPOLI – Prosegue l’attività della polizia municipale di Pozzuoli su tutto il territorio comunale per far rispettare le misure di contenimento e contrasto del covid-19.

Ieri gli agenti diretti dal comandante Silvia Mignone hanno controllato 201 persone e 20 esercizi commerciali.

Sette sono state le persone denunciate ai sensi dell’articolo 650 del codice penale, ovvero per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, e 200 le autocertificazioni acquiste.

“Gli agenti stanno controllando per strada sia chi si sposta in auto, sia chi cammina a piedi per verificare se sono rispettate le direttive del dpcm e le ordinanze regionali e comunali – afferma il sindaco Vincenzo Figliolia -.

Voglio ancora una volta ricordare che è estremamente importante rimanere a casa. Verso i trasgressori non saremo tolleranti, perché ne va di mezzo la salute di tutti. Per gli irresponsabili il tempo è scaduto”.

Secondo le direttive in vigore si può uscire solo per comprovate esigenze lavorative o per situazioni di necessità, quali possono essere gli approvvigionamenti alimentari ed i motivi di salute.

Il mancato rispetto degli obblighi è punito con l’arresto fino a tre mesi e il pagamento di un’ammenda fino a 206 euro.

Secondo quanto dispone la nuova ordinanza regionale, il trasgressore rischia la segnalazione al competente Dipartimento dell’Asl per esposizione al rischio di contagio e l’obbligo immediato di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario per 14 giorni.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments