BACOLI – “Tutelare le nostre spiagge, tenerle pulite dai rifiuti, dovrebbe essere un dovere morale di tutti. Ma non è così. A Bacoli, come ci segnalano alcuni cittadini, c’è un uomo su una spiaggia libera che, oltre a noleggiare ombrelloni abusivamente come ci riferiscono, sotterra rifiuti sotto la sabbia. Con un rastrello raccoglie la spazzatura ma, invece di gettarla via, la seppellisce con grande nonchalance, come se stesse facendo la cosa più normale di questo mondo. E poco gli importa se quei rifiuti andranno poi ad inquinare il nostro mare, poco interessa se la spiaggia resterà sporca. Questi cialtroni vanno puniti con multe salate; solo svuotandogli il portafogli possiamo fargli capire cosa sia il rispetto per le leggi e per l’ambiente”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

“Ma gli zozzoni non sono l’unica specie che popola le spiagge nostrane. C’è chi ancora si rimbocca le maniche per salvaguardare uno dei nostri più grandi patrimoni naturali. A Castel Volturno, sulla spiaggia libera in località Bagnara, le persone sono costretti a posizionare gli ombrellini accanto alla spazzatura. Alcuni cittadini allora – ha aggiunto Borrelli – hanno deciso di ripulire la spiaggia con le proprie mani per alleviare il grosso problema ambientale che vive quell’area fra lidi abbandonati pieni di amianto e sporcizia varia. Un gesto importante che deve fungere da esempio per tutti: non è il primo caso e non sarà l’ultimo. Il senso civico si sta risvegliando in molti, segno che siamo sulla buona strada”.

Bacoli: https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/1522595324572281/

Castel Volturno:

Castel Volturno

Sulle nostre spiagge non solo #zozzoni. A Castel Volturno, località Bagnara, i cittadini si rimboccano le maniche per ripulire la spiaggia(Video inviato da un cittadino)

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Domenica 18 agosto 2019

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments