NAPOLI – L’Ekuba Volley Palmi sbanca il ‘Polifunzionale’. La Lp Pharm Napoli, priva della palleggiatrice Tuselli, non riesce a fermare la squadra calabrese ed è costretta ad arrendersi 3-1. Terzo ko di fila per le partenopee e zona altissima della classifica che si allontana. Servirà una scossa, soprattutto psicologica. Occorrono i tre punti e già sabato prossimo, contro Palermo, sarà necessaria una prova totalmente diversa se si vuole continuare a sognare qualcosa di importante.

PRIMO SET. Parte subito forte l’Ekuba Volley Palmi (1-5) ma Pelella, con un muro, avvia la rimonta (3-5). Con l’ace di Biscardi la contesa torna in parità (6-6). Mani e fuori di Foniciello e partenopee per la prima volta avanti. Con l’attacco out di Tortora la Lp Pharm conquista il primo doppio vantaggio (11-9). Break delle calabresi e Palmi che ritorna avanti (12-13). Al secondo time-out tecnico napoletane che hanno 4 punti da rimontare (12-16). Il ventesimo punto della formazione di coach D’Aquino porta la firma di Speranza che trova un pallonetto vincente (14-20). Muro di Russo e tabellone che indica 17-21. L’invasione a rete di Lubrano regala 6 palle set alle avversarie (18-24). Palmi cambia campo conquistando lo 0-1 nei set col punteggio di 19-25.

SECONDO SET. C’è grande equilibrio nel secondo parziale. Ma al primo time-out tecnico la formazione di coach Eliseo ha due punti di svantaggio con l’allenatore che ordina maggiore determinazione sul parquet (6-8). Al rientro in campo Biscardi ‘traccia’ un diagonale che segna il pareggio (11-11). Arriva però ancora un break delle calabresi e l’ace di Ambrogio (11-14) costringe il tecnico napoletano a chiamare time-out. E i tre punti di vantaggio resistono anche al ‘tecnico’ (13-16). Speranza tira due diagonali da urlo e porta la sua squadra sul 15-21. Il muro di Perri permette alle ospiti di allungare (16-23). Di Gennaro entra in campo per la battuta ma la sbaglia e la sfida arriva 17-24. Napoli perde il set 18-25.

TERZO SET. La Lp Pharm entra in campo con più verve e non a caso prende subito un piccolo vantaggio (3-1) grazie al pallonetto delicato di Biscardi. Ma è un fuoco di paglia. Break di 4 punti dell’Ekuba e +2 ospite (3-5). Due aces di fila di Lubrano e Napoli che trova il contro sorpasso (7-5). Al ‘tecnico’ capitan Foniciello e compagne hanno ancora due punti da amministrare (8-6). Col diagonale di Rodriguez, dopo l’ottima ricezione di Mazzarini, le padrone di casa infiammano il ‘Polifunzionale’ col punto dell’11-6. Servizio vincente di Biscardi e +6 (12-6). Attacco di Pelella su ricezione errata di Palma e sfera che schizza sugli spalti. Si va in panchina sul 16-7. Al rientro in campo ace di Russo e +10 (17-7). Le calabresi però sono dure a morire e piazzano un break terrificante fino al 18-15. Rodriguez rompe l’incantesimo ma non la rimonta avversaria (19-17). Ace di Trovato e -1 (19-18). Pari a 21 e sorpasso ospite sulla parallela out di Foniciello. Rosso alla Lp Pharm e 21-23. Due punti di fila (pallonetto ed ace) di Biscardi e ancora parità. Il muro e fuori di Rodriguez fa continuare la contesa (25-23).

QUARTO SET. Carnazza trova subito l’ace e Palmi è già avanti 0-2. Sullo 0-4 coach Eliseo si gioca subito il primo time-out discrezionale. Il primo punto partenopeo è di Biscardi che trova l’1-5. Al ‘tecnico’ l’Ekuba ha la bellezza di 6 punti da amministrare (2-8). Pelella non ci sta a perdere e stampa un muro tremendo su Speranza che significa 6-10. Si va punto a punto fino all’11-16 col quale si torna in panchina. Al rientro in campo ace di Russo e -3 per Napoli (13-16). La prima squadra ad arrivare a 20 è quella di coach D’Aquino (16-20). Il muro di Perri regala 5 match point (19-24). La squadra del presidente Bindi ne annulla uno ma non gli altri. La gara finisce 20-25.

LP PHARM NAPOLI – EKUBA VOLLEY PALMI 1-3 (19-25; 18-25; 25-23; 20-25)

LP PHARM NAPOLI: Mazzarini (L), Foniciello, Lubrano, Morra, Biscardi, Russo, Astarita, Muzio, Pelella, Rapillo (L2), Rodriguez, Di Gennaro. All. Eliseo. Secondo all. Rotunno

EKUBA VOLLEY PALMI: Tortora, Angì, Trovato, Perri, Ambrogio, Speranza, Garcia Neves, Carrozza (L), Carnazza. All. D’Aquino

ARBITRI: Cancelliere di Matera e Lobosco di Potenza

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments